Milan a Palermo per non vanificare l’impresa del derby

Milan a Palermo per non vanificare l'impresa del derby

Stasera, nel turno infrasettimanale di Serie A, il Milan sarà ospite del Palermo. I rossoneri sono chiamati all’ennesimo esame della stagione per non vanificare la splendida vittoria nel derby di domenica

[ads1]SOVRASTIAMOLI, così recitava la coreografia esposta dalla Curva Sud rossonera in apertura del derby di domenica scorsa; l’immagine era riferita al derby tra Milan e Inter del 28 ottobre 1984, quando Mark Hateley segnò il gol del definitivo 2-1 sovrastando appunto, con uno stacco aereo poderoso, Fulvio Collovati e, simbolicamente, tutto il popolo interista.

Erano altri tempi, erano anni duri per i colori rossoneri, erano gli ultimi anni della presidenza Farina e del rischio fallimento, ma erano anche gli anni dell’“Orgoglio Casciavit”, e la torcida rossonera aveva appunto chiesto, ai giocatori in campo domenica scorsa, di mettere nel rettangolo di gioco lo stesso spirito e lo stesso orgoglio di quei tempi bui.

Milan a Palermo per non vanificare l'impresa del derbyLa situazione odierna è differente, ma poi non così tanto. C’è un Milan “malato” da qualche anno e sulla via di una guarigione che non sappiamo se sarà provvisoria o definitiva.

Dopo anni di delusioni e frustrazioni, la Sud ha chiesto nel derby, così come a quei tempi, uno scatto d’orgoglio ai propri beniamini.

Tale scatto c’è stato e il derby è finalmente finito in maniera trionfale per il Milan che ha affondato l’Inter con un secco 3-0, a opera di Alex (che un po’ ha ricordato il gol dello stesso Hateley), del killer Bacca e di un sempre più fondamentale Niang.

Ancora una volta, nella serata odierna all’insegna del turno infrasettimanale, il Diavolo è chiamato a una prova di maturità: “Gli esami non finiscono mai” ha detto qualche giorno fa mister Sinisa Mihajlovic parafrasando Eduardo De Filippo.

Basteranno un infallibile Bacca, un Kucka in stile Schweinsteiger, un Donnarumma sempre più protagonista nonostante la giovane età, un Bonaventura tuttofare e inafferrabile a superare il Palermo e far tornare il Milan, se non già grande, almeno dignitoso, e in corsa per importanti obiettivi già a partire da questa stagione?

Come sempre, sarà il campo a parlare e già dalle 23 di stasera ne sapremo di più. [ads2]

Articolo precedenteDdl Cirinnà, al via le votazioni
Prossimo articolo3 febbraio 1959, the Day the Music Died
Avatar
Laureato in Lettere, curriculum Pubblicistica, il 25 maggio 2010 e poi in Filologia Moderna il 13 marzo 2013, Gerardo inizia la sua collaborazione con ZerOttoNove nel giugno 2013 occupandosi della cronaca e delle vicende politiche di Calvanico (sua cittadina di residenza), trattando dei più svariati eventi e curando la rubrica CanZONando che propone, di volta in volta, l'attenta e puntuale analisi dei migliori brani della storia della musica. Ex caporedattore di ZerOttoNove.it e di ZON.it, WordPress & SEO specialist, operatore video e addetto al montaggio (in casi estremi), Gerardo ha molteplici interessi che spaziano dallo sport alla letteratura, dalla politica alla musica all'associazionismo. Attualmente svolge l'attività di docente, scrittore e giornalista pubblicista.