Modello 730 precompilato: ecco le novità del 2021

HomeAttualitàModello 730 precompilato: ecco le novità del 2021

Nel modello 730 precompilato del 2021 entrano alcune novità, come le detrazioni per il Superbonus 110% e il bonus vacanze

Anche quest’anno, inesorabilmente, torna la dichiarazione dei redditi. Da oggi è possibile consultare il Modello 730 precompilato edizione 2021. Ovviamente, l’anno d’imposta previsto per la dichiarazione dei redditi è il 2020. Sono previsti nuovi sgravi e detrazioni, come conseguenza delle politiche adottate durante la gestione pandemica del 2020. Dal 19 Maggio la dichiarazione potrà essere modificata e integrata e infine presentata in via telematica in modalità assistita, a partire dal 26 Maggio.

Stando ai dati disponibili, il Modello 730 precompilato piace sempre di più agli italiani. In particolare la modalità “no touch”, cioè quella della presentazione senza modifiche, è stata del 20% l’anno scorso. Secondo l’Agenzia delle Entrate è una percentuale destinata a crescere negli anni.

Date e scadenze

Entro il 30 settembre va presentato il Modello 730 per la dichiarazione dei redditi. Ed entro il 30 Novembre il Reddito Persone Fisiche 2021. Chi presenta la dichiarazione entro Giugno riceverà l’eventuale rimborso nella busta paga di Luglio o con la pensione di Agosto. Chi invierà la dichiarazione senza modificazioni o con modificazioni effettuate da intermediario (CAF e Patronati) non sarà sottoposto a verifiche della documentazione.

Detrazioni

Arrivano nuove spese detraibili nel caso di dichiarazione mediante Modello 730 precompilato. Oltre a quelle già disponibili, siaggiungono il Bonus Facciate del 90% e il Superbonus 110%, il bonus vacanze e il credito d’imposta per veicoli elettrici. Per gli eredi c’è la possibilità di compilare, modificare, integrare e trasmettere la dichiarazione dei redditi del defunto. Per fare ciò, l’erede deve recarsi presso la sede territorialmente competente dell’AdE. Dovrà essere munito di idonea certificazione che attesti il suo stato di erede oppure autocertificazione. In alternativa, la richiesta di abilitazione può essere inoltrata all’Agenzia delle entrate mediante PEC con firma digitale.

Per l’accesso ai servizi, occorre andare sul sito dell’Agenzia delle Entrate e fare il login nella sezione Fisconline. Ci sono vari modi per entrare: SPID, Carta di Identità Elettronica (CIE), Carta nazionale dei servizi (CNS) oppure mediante pin generato da dispositivo rilasciato dall’INPS o dalla Guardia di Finanza.

Luigi Rescigno
Classe '90 e scienziato ambientale. Ho conseguito la laurea magistrale in Scienze Ambientali presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboratore di "A2C - Consulenza Tecnica Specialistica" e appassionato - fra le varie cose - di politica, ambiente, scienza, tecnologia, società, cultura. "L'ambiente è tutto ciò che ci circonda."

Covid-19

Italia
79,368
Totale di casi attivi
Updated on 14 October 2021 - 20:41 20:41