Agenzia Delle Entrate: ecco cos’è e come funziona

AttualitàAgenzia Delle Entrate: ecco cos'è e come funziona

L’Agenzia Delle Entrate costituisce un perno fondamentale della Pubblica Amministrazione italiana. L’organizzazione è nata nel 2001

Una delle organizzazioni più importanti dell’Italia intera. L’Agenzia delle Entrate è un’agenzia fiscale della PA, cui sono affidati compiti di accertamento e controllo fiscale e di gestione dei tributi. Essa dipende dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, che si occupa di dare dritte precise all’Agenzia in merito alle riscossioni delle tasse. Un compito sicuramente ingrato e di difficile realizzazione, che però si interfaccia a stretto contatto con quello del Ministero. I due enti, pur essendo separati, lavorano in simbiosi e gestiscono tutto come se fossero effettivamente una sola entità. Ma addentriamoci meglio nella storia di quest’organizzazione.

Agenzia Delle Entrate: la storia

L’Agenzia delle Entrate, operativa dal 1 Gennaio 2001, nasce dalla riorganizzazione dell’Amministrazione finanziaria a seguito del Decreto legislativo n° 300 del 1999. Ha un proprio statuto e appositi regolamenti che regolano l’amministrazione e la contabilità. La Riforma Bassanini ha contribuito a dare la possibilità al Fisco di riformarsi e di formare quest’agenzia che si può dire “sorella” di altre quattro agenzie parallele. Infatti, in contemporanea, sono nate anche l’Agenzia delle dogane, l’Agenzia del demanio e l’Agenzia del territorio, istituite proprio per dare assistenza all’Agenzia “maggiore”.

C’è da dire, però, che purtroppo, dal 1° Dicembre 2012, queste sono incorporate nell’Agenzia delle Entrate, per effetto di quanto stabilito dal decreto legge numero 95/2012.

Agenzia Delle Entrate: tutte le funzioni

Ma a che cosa serve l’Agenzia Delle Entrate? Qual è il suo scopo preciso? Il compito per il quale l’organizzazione para-statale è più nota  è quello di garantire che i contribuenti adempiano ai propri obblighi fiscali. Ad essa, infatti, spettano le funzioni relative alle entrate tributarie che non siano specificamente assegnate ad altre agenzie, ad altre amministrazioni dello Stato a ordinamento autonomo, ad altri enti o ad altri organi.

Tra tali funzioni, si segnalano la riscossione delle imposte, dei diritti e delle altre entrate erariali o locali, il relativo contenzioso tributario e l’accertamento delle evasioni fiscali.

Anagrafe dei beni immobiliari

Ma il controllo sull’adempimento degli obblighi fiscali non è l’unica funzione dell’Agenzia, la quale è chiamata anche a svolgere i servizi catastali, i servizi relativi alle conservatorie dei registri immobiliari e i servizi geo-topo-cartografici.

È l’Agenzia delle entrate, quindi, che ad esempio conserva l’anagrafe dei beni immobiliari che si trovano sul territorio italiano.

Autonomia e rapporti con il Ministero

L’Agenzia è dotata di autonomia regolamentare, amministrativa, organizzativa, finanziaria, contabile e patrimoniale, ma è sottoposta alla vigilanza del Ministero dell’economia e delle finanze.

Con quest’ultimo, stipula ogni tre anni un’apposita convenzione nella quale vengono regolati gli obiettivi, i servizi e le risorse.

Gli organi dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate è composta dai seguenti organi:
Direttore;
Comitato Di Gestione;
Collegio dei revisori dei conti.

Direzioni territoriali

Sono previste diciannove direzioni regionali e due direzioni provinciali (Bolzano e Trento) che svolgono funzioni analoghe a quelle regionali. Ad esse sono delegate diverse mansioni e lo svolgimento di attività operative rilevanti, oltre che la cura delle relazioni con gli enti pubblici locali.

Vi sono poi le “ordinarie” direzioni provinciali, che, tra le altre cose, assistono i contribuenti, gestiscono i tributi e trattano il contenzioso.

Sono centoundici e operano nell’ambito del territorio delle commissioni tributarie provinciali. A Roma ce ne sono tre e a Milano, Torino e Napoli due. Nelle province di Monza e Brianza, Fermo e Barletta-Andria-Trani vi sono direzioni provinciali anche in assenza di una CTP.

Riscossione

Con il decreto legge numero 193/2006 è stata istituita l’Agenzia delle Entrate – Riscossione. Questa è subentrata in tutti i rapporti giuridici delle società del Gruppo Equitalia (tranne che ad Equitalia Giustizia).

Si tratta di un ente pubblico economico incaricato della riscossione nazionale, strumentale all’Agenzia delle entrate. Anch’esso è sottoposto all’indirizzo e alla vigilanza del Ministero dell’economia e delle finanze.

L’Agenzia delle entrate – Riscossione ha autonomia organizzativa, contabile, patrimoniale e di gestione ed è composta dal presidente, dal comitato di gestione e dal collegio dei revisori dei conti. A testimonianza della stretta correlazione tra l’Agenzia delle entrate e l’Agenzia delle entrate – Riscossione basti pensare che del comitato di gestione fanno parte il direttore dell’Agenzia delle entrate quale presidente dell’ente e due componenti che è la medesima Agenzia a nominare, scegliendoli tra i suoi dirigenti.

Antonio Jr. Orrico
Studente al terzo anno di Scienze della Comunicazione, con una passione innata per il giornalismo, per la scrittura, per la lettura e per la musica.

Covid-19

Italia
113,040
Totale di casi attivi
Updated on 18 September 2021 - 22:57 22:57