Maradona
Foto: Twitter Napoli

La morte di Diego Maradona colpisce tutta Napoli: al San Paolo luci accese in suo onore. La richiesta a De Magistris: “Lutto cittadino e stadio in suo onore”

Napoli è in lutto dal momento in cui ha saputo che Diego Armando Maradona è morto. Immaginiamo che la città stia vivendo con dolore e con grande silenzio la scomparsa di colui che è visto come un Dio.

Non sono mancate le iniziative però per celebrare la morte del Pibe de Oro. Intorno alle 18 si sono accese le luci del San Paolo, omaggio alla sua figura, impianto che lo accolto quel lontano 5 luglio 1984 e che segnò l’inizio di un avventura indimenticabile con i colori azzurri. Ma successivamente sono scese in campo le forze politiche per proporre iniziative in onore di Maradona.

Con una lettera indirizzata al sindaco Luigi De Magistris, i capigruppo del consiglio comunale di Napoli hanno proposto il lutto cittadino nel giorno in cui ci saranno i funerali di Diego ed anche l’intitolazione in suo onore proprio dello stadio San Paolo. Indirettamente, a fare da eco ci ha pensato il presidente Aurelio De Laurentiis, intervenuto a RMC Sport.

Queste le sue parole: “Penseremo di far intitolare lo stadio San Paolo a Diego Armando Maradona perché se lo merita. Inoltre, le luci dello stadio dovranno rimanere accese 90 minuti in suo onore“.