Mosca: aereo in fiamme e atterraggio di emergenza. 13 i morti

Mosca aereo in fiamme

È accaduto nelle ultime ore a Mosca: un aereo ha preso fuoco e ha dovuto realizzare un atterraggio di emergenza. Per il momento c’è un bilancio di 13 morti

Tragedia dell’ultima ora: a Mosca un aereo ha preso fuoco e ha dovuto realizzare un atterraggio di emergenza. Il Sukohi Superjet-100 della compagnia aerea di bandiera russa Aeroflot ha preso fuoco nelle ultime ore. L’atterraggio di emergenza è avvenuto nell’aeroporto moscovita di Sheremetyevo.

Secondo la Tass, che cita le fonti sanitarie, il bilancio attuale è di almeno 13 morti e numerosi feriti. 78 per la precisione è il numero di passeggeri messi in salvo. L’evacuazione è avvenuta tramite gli scivoli che di consuetudine si usano nelle emergenze aeree. La colonna di fumo nero ha invaso la pista d’atterraggio.

In partenza proprio da Sheremetyevo, l’aereo aveva  destinazione prevista presso Murmansk, dove ovviamente non è mai arrivato. La tragedia infatti si è consumata poco dopo la partenza. Sulla pista sono intervenuti immediatamente i Vigili del Fuoco che hanno aiutato numerose persone a scappare lontano dal veicolo e a spegnere le fiamme che divampavano.

Secondo una fonte all’agenzia Interfax, l’aereo di linea ha tentato una prima volta l’atterraggio di emergenza. L’insuccesso ha richiesto un secondo tentativo, ma colpendo il suolo con il carrello, la parte anteriore del veicolo è andata in fiamme.