Mourinho, no alla mega offerta da 100 milioni dalla Cina



Mourinho
Foto: Manchester United pagina Facebook

José Mourinho ha rifiutato una maxi offerta da 100 milioni del Guangzhou Evergrande . Lo special one aspetta una grande panchina europa

Lo “special one” dice no alla Cina. Come riportato da “sportmediaset“, José Mourinho avrebbe infatti rifiutato un’offerta faraonica di 100 milioni di euro (nello specifico un triennale da oltre 31 milioni di euro a stagione) proveniente dal Guangzhou Evergrande, club che milita nella massima serie cinese. Nel caso avesse dato il suo ok all’offerta del club cinese, Mourinho sarebbe diventato l’allenatore più pagato nella storia del calcio mondiale ma la sua voglia di continuare ad allenare in Europa, ai massimi livelli, alla fine ha prevalso sulla questione economica.

Il tecnico portoghese aspetta infatti la chiamata di un grande club europeo per tornare in panchina da protagonista anche in Champions League. Lo “Special One” è fermo da quando il Manchester United lo ha esonerato per sostituirlo con Ole Gunnar Solskjaer e ha già rifiutato molte offerte da tutta Europa perché aspetta un progetto che lo riporti sui principali palcoscenici mondiali.

L’offerta del Guanghzou Evergrande era di quelle da far girare la testa. Oltre a ricoprire di soldi il portoghese, sul piatto c’era anche la prospettiva di allenare la Nazionale Cinese, al momento guidata da Marcello Lippi. Intervistato durante una sua apparizione a Wimbledon, Mourinho aveva però già dato indizio sulla sua volontà: “Voglio allenare ai massimi livelli, magari in Italia…” aveva dichiarato infatti lo Special One che ha poi fatto seguire anche i fatti alle parole.

Leggi anche