Napoli
Napoli Spezia

Campionato Primavera, trofeo “Giacinto Facchetti” Gir. “A”. Presso il Centro sportivo Sant’Antimo di Napoli, gli azzurri hanno sfidato lo Spezia

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Napoli  1   –  Spezia  0. Marcatore Liguori al 54°.

Settima gara di andata nel Campionato Primavera e, dopo la prima vittoria un po’ turbolenta in Youth Champions League (0 a 1 in Turchia con il Besiktas), nella tana dei ragazzi di Mister Saurini arriva lo Spezia.

NAPOLI: Marfella, Schiavi, Granata, Milanese, D’Ignazio, De Simone, Otranto, Acunzo, Liguori, Russo, Negro. A disp.: Schaeper, Mazzella, Riccio, Migliaccio, Esposito, Rizzo, Ritieni, Daddio, Mattera, Della Corte, Passeri. All.: Saurini.

SPEZIA:  Fontana, Candela, Panaccione, Martorelli, Maigini, Acampora, Giuliani, Demofonti, Capelli, Cecchetti, Suleiman. A disp.: Barone, Gavini, Manfredi, Mannucci, Mosti, Selimi, Della Pina, Bordini, Cantatore, Posenato, Vatteroni, Monti. All.: Giampieretti.

Arbitro: Pashuku della sezione di Albano Laziale con i collaboratori Cantafio di L.Terme e Massara di Reggio Calabria.

Marcatori: 54’ Liguori (N).

Ammoniti: Granata ed Otranto del Napoli; Capelli dello Spezia.

Note: Giornata grigia e ventilata. Tribuna gremita con la presenza del Campione del Mondo ed ex Capitano dell’Inter Giuseppe Bergomi. A pochi minuti dall’inizio, infortunio per il giovanissimo Candela, classe 2000, costretto a lasciare il campo in barella.

napoli
Beppe Bergomi in tribuna a Sant’Antimo per Napoli Spezia.

Buona vittoria per il Napoli in una gara equilibrata che ha visto poco impegnati i due portieri. Brutta notizia per lo Spezia all’11° quando Candela, scivolato sulla rete di recinzione, è costretto ad uscire in barella per un taglio alla testa e viene sostituito da Gavini. Nonostante le inoperosità dei due portieri, chiamati solo ad un lavoro ordinario, le occasioni nel corso della gara non sono mancate. Le più importanti del primo tempo sono per lo Spezia al 28° ed al 44° con Suleiman che sbaglia di testa da distanza ravvicinata in entrambe le occasioni.

 napoli
La rete della gara di Liguori, che ha dato la vittoria al Napoli.

Nella ripresa Napoli subito in goal con Liguori, che abilmente converge al centro e insacca con un diagonale su cui l’incolpevole portiere Fontana non può far niente. Dopo il vantaggio, il Napoli amministra più tranquillamente e si rende pericoloso in più occasioni. Al 61° è De Simone che si beve l’intera retroguardia ligure e impegna Fontana che salva in angolo. Altra occasione di rilievo, sempre per il Napoli e su calcio piazzato all’88°: magistrale punizione di Acunzo, autore di un’altra eccellente prova, che trova un’ottima risposta del portiere avversario. La gara si trascina senza sussulti e si conclude con il finale di 1 – 0.

[ads2]

Letture Consigliate
Articolo precedenteNomi Cose Teatri, la rassegna che promuove il teatro emergente
Prossimo articoloMaria De paladina dei deboli
Avatar
Pasquale D’Aniello, giornalista, nato a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Da sempre appassionato di calcio con alcune esperienze dilettantistiche sul campo e sulla panchina. Autore nel 2012 del Libro: "Scugnizzeria agli Albori di un Successo"​ e premiato a Gallipoli nel 2015 (Torneo Internazionale che assegna il Trofeo Caroli Hotels), quale miglior giornalista del calcio giovanile. L'approccio con il calcio giovanile dilettantistico e professionistico da qualche decennio, ha fatto maturare in me nuove convinzioni ed intravedere nuovi orizzonti. "​ Il calcio è educazione, è economia, è uno dei modi di essere società"​. Tutto questo mi ha portato ad essere un "Cronista del calcio giovanile Campano"​, con il fine ultimo di far comprendere che questo Sport deve essere una sana sfida per misurare l'estro calcistico e nulla ha, che possa riguardare il fanatismo e qualsiasi altra devianza che provoca rancore anche a pochi metri di distanza tra i vari campi di calcio. La fortuna poi, di incontrare tantissimi professionisti legati a questo mondo, ha fatto il resto...