NBA Finals, Warriors accorcia sul 2-3 ma perde Durant



nba finals
screenshot da NBA.com

NBA Finals, i Golden State Warriors vincono sul campo dei Toronto Raptors allungando la serie ma perdono ancora per infortunio Durant

NBA Finals, serata dal sapore agrodolce per i Golden State Warriors. I campioni NBA in carica battono i Toronto Raptors e accorciano le distanze sul 2-3 forzando almeno gara 6 ma perdono ancora per infortunio Kevin Durant, rientrato proprio per gara 5 dopo un mese di assenza. Le prime notizie non inducono all’ottimismo e si teme un lungo stop per la probabile rottura del tendine d’achille.

Toronto Raptors – Golden State Warriors 105-106: gli americani direbbero “bend but don’t break“. I Golden State Warriors barcollano, soffrono e rischiano di abdicare ma con la forza dell’orgoglio riescono a rimanere aggrappati alla serie e sbancano l’Air Canada Center di Toronto, vestito a festa per i propri Raptors. Perso Durant a inizio secondo quarto per infortunio, sono i soliti Curry e Thompson a suonare la carica e prendersi la squadra sulle spalle con 57 punti totali. Decisivo anche Cousins, che finalmente garantisce minuti di qualità, e Draymond Green, che realizza la giocata più importante della partita stoppando Lowry sul tentativo finale di Toronto che ha avuto la palla per vincere serie e anello. Per Toronto solito grande contributo di Leonard, Lowry e Gasol ma per una notte non è abbastanza contro l’orgoglio Warriors

Leggi anche