Grande Aracri
Immagine da Youtube

Il boss di ‘Ndrangheta Nicolino Grande Aracri ha iniziato a parlare con i PM della DDA di Catanzaro

Il boss della ‘Ndrangheta Nicolino Grande Aracri ha deciso di collaborare con la giustizia. La notizia, riportata da Ansa e Quotidiano del Sud, è confermata dalla DDA di Catanzaro. Grande Aracri è uno dei superboss calabresi, con base a Cutro, in Provincia di Crotone. Le sue ramificazioni raggiungono Emilia, Veneto e Lombardia. Condannato a vari ergastoli per una decina di omicidi, è al centro del processo Aemilia. È il processo più grosso per numero di imputati mai celebrato nel Nord.

Potrebbe interessarti:

Nelle intercettazioni il boss della ‘Ndrangheta si vantava di aver ammazzato tutti in una guerra criminale, scalando così le vette dell’organizzazione. Era anche riuscito a nascondere 240 milioni di euro. La notizia giunge oggi che la Consulta ha dichiarato incostituzionale l’ergastolo ostativo per i boss che non collaborano con la giustizia.

Letture Consigliate