“Non smettere mai di Cercarmi”: la canzone di Noemi a Sanremo

Noemi

Scritta dalla stessa Noemi, con Massimiliano Pelan, Diego Calvetti, e Fabio De Martino, “Non smettere mai di cercarmi” è la canzone che la rossa di X Factor 2 ha scelto per provare a conquistare Sanremo 2018

Si ispira ad una legge della fisica “Non smettere mai di cercarmi”, la canzone con cui Noemi si presenta al suo quinto Sanremo in carriera.

Quella che romanticamente viene definita equazione dell’amore vuole che se due sistemi interagiscono per un certo periodo poi, una volta separati, continuano ad influenzarsi reciprocamente.

Così accade anche a chi si è amato: non importa come sia finita o quanto sia durata, i due continueranno a cercarsi “Dentro ogni cosa che vivi”, “In tutto quello che scrivi”.

Amore a distanza

Non c’è rabbia nella fine della storia cantata da Noemi, alcuna recriminazione“Penso sempre a quello che è stato, tutto perfetto, niente di sbagliato.”

Spie testuali ci suggeriscono, poi, che quello tra i due fosse un amore a distanza: Noemi infatti celebra, come dettagli positivi, ora che ha raggiunto un equilibrio, quelle che invece ad un occhio esterno sembrano particolari che hanno minato all’equilibrio di coppia: “I  nostri sogni, i viaggi in treno (…) Le lunghe attese negli aeroporti, pochi giorni ma solo nostri”.

La canzone assume i connotati di uno spazio sacrosanto, nel senso di intoccabile: niente può intaccare la sicurezza di lei che, solo alla fine sembra vacillare ammettendo: “La distanza è una scusa ma lentamente ci consuma”.

Usa ancora il tempo presente Noemi forse senza accorgersi che il sole è già sorto e l’idillio si è già spezzato ma, in fondo, a lei “Basta soltanto un pensiero per cancellare i confini”.

Il testo di “Non smettere mai di cercarmi”

Penso sempre a quello che è stato
Tutto perfetto niente di sbagliato
I nostri sogni, i viaggi in treno
Con la paura che non sia vero
Tu che dici «ciao» ed io che quasi tremo
I tuoi difetti ti fanno sincero
La tua allegria a peso d’oro
Le lunghe attese negli aeroporti
Pochi giorni ma solo nostri
Atterraggi di fortuna
Con il peso di una piuma

Come una goccia scavi piano e piano piano
Tu vai già via… via
Non smettere mai di cercarmi
Dentro ogni cosa che vivi e
Per quando verrò a trovarti
In tutto quello che scrivi
Ci pensi mai a quello che è stato
Quando dici che era tutto sbagliato
La luce taglia il primo bacio
E la promessa che mi hai regalato
Tu che parli piano

Ed io qui senza fiato
Le nostre strade così diverse
L’una nell’altra si sono perse
La schiena nuda contro una chiesa
A profanare una lunga attesa
La distanza è una scusa
Ma lentamente ci consuma
Mentre fuori il sole sorge piano… e piano piano
Tu vai già via… via
Non smettere mai di cercarmi
Dentro ogni cosa che vivi e
Per quando verrò a trovarti

In tutto quello che scrivi
E più sarai lontana e più sarai con me
Tu intanto fai bei sogni… che sono nostri i sogni…
Non smettere mai di cercarmi
Dentro ogni cosa che vivi e
Per quando verrò a trovarti
In tutto quello che scrivi
Non smettere mai di cercarmi
Dentro ogni cosa che vivi e
Ti basta soltanto un pensiero

Per cancellare i confini

Il Sanremo 2018 di Noemi in tre punti

Veronica Scopelliti, questo il suo vero nome non ha portafortuna o scongiuri particolari, solo un dread che rappresenta la sua essenza “libera e spettinata”. Nella serata di venerdì 9 duetterà con Paola Turci, proprio a poche ore dall’uscita del suo nuovo album “La Luna“.