Dpcm Gennaio
Da pixabay

Grande attesa per il nuovo DPCM, che entrerà in vigore il 7 Gennaio. Scuola, spostamenti e coprifuoco: le ipotesi

Cosa accadrà dal 7 Gennaio? Questa la domanda inaugurale del 2021, un anno da poco iniziato, ma già segnato da una nuova fase dell’emergenza Covid-19. Dal 7 Gennaio, infatti, entrerà in vigore un nuovo DPCM, con validità fino al 15 gennaio.

Potrebbe interessarti:

Il Governo non molla e punta su nuove restrizioni. Con molta probabilità, il DPCM del 7 Gennaio sarà, in realtà, una fase intermedia per poi arrivare all’applicazione della vera e propria strategia, che entrerà in vigore a partire dal 15 Gennaio. Fino ad allora, però, le ipotesi sulle restrizioni variano da nuovi colori per le diverse zone regionali, fino alle ipotesi di spostamenti limitati e scuole ancora chiuse.

Il sistema dei colori del nuovo DPCM

Probabilmente, tra le novità previste dal nuovo DPCM potrebbe esserci un nuovo sistema di colori, con l’adozione di parametri più severi. Il sistema dei colori verrà deciso sulla base di 21 indicatori che verificano l’andamento dell’epidemia per regione. Inoltre, a partire dal 15 Gennaio, il sistema dei colori potrebbe subire un ulteriore modifica, ancora più stringente. Il nuovo DPCM potrebbe, infatti prevedere che: con indice RT 1 si potrebbe passare in arancione e con RT 1,25 direttamente al rosso.

Bar e ristoranti

Per i bar e i ristoranti le restrizioni previste dal nuovo DPCM non sembrano alleggerirsi, anzi. Dal 9 al 10 Gennaio si ipotizza, infatti, la chiusura di bar e ristoranti con la concessione dell’asporto, per tutte le zone arancioni e rosse. Inoltre, il Governo starebbe valutando l’ipotesi di un provvedimento specifico per il bar e i ristoranti da attuare dal 7 al 15 Gennaio.

Spostamenti e scuola

Dal 7 al 15 Gennaio, il DPCM prevederà un maggiore controllo sugli spostamenti interregionali. Lo spostamento tra regioni sarà, infatti, consentito soltanto per reali motivi di necessità.

Per la questione scuola, invece, il dialogo tra Governo e Regioni è allo stremo: mentre il premier Conte sostiene il giudizio della ministra Azzolina sulla riapertura delle scuole per il 7 Gennaio, con il 50% della didattica a distanza per le superiore, diversi esponenti di Regione ne prendono, invece, le distanze. Tra le Regioni contrarie, Marche e Campania che, probabilmente, ricorreranno a nuove ordinanze.

Amici e parenti

Sulle visite di amici e parenti, il Governo ipotizza una proroga del divieto di ospitare più di due persone per volta, con l’esclusione dei minori al di sotto dei 14 anni di età.

Coprifuoco

Sul coprifuoco poche o nessuna modifica nel nuovo DPCM, nonostante già da tempo si sentisse parlare della volontà da parte del Governo di anticipare il coprifuoco alle 18.00. Probabilmente però, ciò non accadrà, e pertanto il coprifuoco rimarrà valido dalle ore 22 alle ore 5 del mattino.

Letture Consigliate