Ozil e Kolasinac aggrediti a Londra: assalitori messi in fuga dal bosniaco



kolasinac

Surreale episodio di aggressione nella capitale inglese: i calciatori dell’Arsenal Ozil e Kolasinac sono stati assaliti da una gang armata nella zona nord di Londra. Fondamentale l’intervento del terzino bosniaco

Ha dell’incredibile quanto accaduto ieri pomeriggio nel North London: i calciatori dell’Arsenal Mesut Ozil e Sead Kolasinac sono stati aggrediti da una banda di assalitori motorizzati che ha tentato, armata di coltelli, di derubare i due giocatori e probabilmente lo stesso veicolo.

A fronteggiare i 3, forse 4, motociclisti ci ha pensato il coraggioso terzino bosniaco che, sceso dalla macchina, ha affrontato i malviventi a mani nude proteggendo lo stesso compagno di squadra.

La gang ha aspettato che il veicolo accostasse nella zona residenziale di Golders Green per poter avvicinare il duo e dare il via alla rapina: tutto si sarebbero aspettati tranne una reazione così impetuosa e determinante come quella di Kolasinac.

Dopo questo primo contatto, i due calciatori si sarebbero allontanati di fretta e furia dall’area inseguiti da almeno due degli assalitori: una volta raggiunto un ristorante turco, meta abituale del fantasista tedesco, Ozil e Kolasinac si sarebbero rifugiati all’interno del locale in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine.

Una vicenda a lieto fine che getta tuttavia ancora un’ombra sulla questione criminalità della capitale inglese: una piaga dilagante che ha raggiunto anche il mondo “dorato” del football londinese.

 

Leggi anche