UE, Paolo Gentiloni è il nuovo commissario agli Affari Economici



Paolo Gentiloni
Screenshot da YouTube

L’ex presidente del Consiglio è diventato il nuovo commissario agli Affari Economici. Paolo Gentiloni entrerà in carica dal 1 Novembre

Tempo di cambiamenti anche in Europa e soprattutto tempo, per l’Italia, di riacquistare un ruolo preponderante nello scacchiere UE. L’ex presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, oggi presidente del Partito Democratico, è stato ufficialmente eletto come nuovo commissario agli Affari Economici. Il successore di Pierre Moscovici, dunque, è italiano e avrà un ruolo centrale soprattutto nei rapporti internazionali tra Europa e Italia, che sono tornati a fiorire dopo la nomina del Governo M5S-PD. La Commissione entrerà ufficialmente in vigore dal prossimo 1 Novembre.

La Commissione Europea è l’organo esecutivo dell’Unione. Ciascun paese esprime un commissario, e ciascun commissario ha una delega particolare. Gentiloni ha 65 anni, è stato presidente del Consiglio dalla fine del 2016 a metà del 2018, e in precedenza era stato ministro degli Esteri e delle Comunicazioni. Fa parte del Partito Democratico fin dalla sua fondazione, ed è stato nominato presidente del partito dall’assemblea nazionale su proposta di Nicola Zingaretti, dopo la sua elezione a segretario.

Il commissario europeo italiano della precedente Commissione era Federica Mogherini, anche lei del PD, che aveva l’incarico di Alto rappresentante per gli Affari esteri.
La Von Der Leyen ha espresso parole di stima per il “nuovo arrivato”: “La scelta è ricaduta su di lui per la sua grande esperienza. Sono sicura che darà un buon equilibrio, in una combinazione intelligente di punti di vista diversi con Dombrovskis con cui lavorerà.
Il lettone, infatti, è stato ufficialmente nominato come vicepresidente.

Leggi anche