Patrizia De Blanck
Immagine fornita dall'ufficio stampa

Con una nota stampa, Patrizia De Blanck smentisce di aver apostrofato, con un termine altamente dispregiativo, Stefania Orlando durante l’ultima diretta del Gf

In seguito alle polemiche di questi giorni che hanno investito la contessa Patrizia de Blanck, concorrente dell’attuale “Grande Fratello Vip” su Canale 5, circa un termine altamente spregiativo che la nobildonna avrebbe indirizzato a Stefania Orlando, durante un’accesa discussione tra le due, la stessa contessa ha preso le distanze da chi ha volutamente giocato sull’equivoco per creare caos mediatico.

L’episodio è avvenuto durante la puntata di lunedì scorso del reality di Canale 5, quando Patrizia de Blanck, riferendosi esclusivamente al ruolo di Stefania Orlando nella Casa e non sulla persona (per la nomination ricevuta a sorpresa dalla ex conduttrice di Rai2), l’aveva definita falsa e bugiarda.

Il giorno seguente invece sul web, a opera dei soliti haters di mestiere, si è surrogata l’ipotesi che la contessa avesse addirittura apostrofato la Orlando “p….na” per via di un passaggio audio nel quale la parola “bugiarda”, sovrastata da un intervento del conduttore del GfVip, Alfonso Signorini, è meno percettibile e quindi più facilmente sensibile al voluto malinteso.

 <<A Stefania ho detto che era falsa e bugiarda, ma nel gioco, non nella vita reale, perché non la conosco – ha dichiarato a “Casa Chi”, Patrizia de Blanck –  L’altra sera l’avevo definita “bu…giarda”, invece mi hanno attribuito un insulto che ho mai detto. Io uso spesso il vaffa, questo è vero, ma altri termini no. Stefania mi è pure simpatica, ci siamo dette che una volta uscita anche lei dalla Casa, siccome abbiamo entrambe i cani, ci vedremo e andremo a fare shopping insieme. Ci sono rimasta male per quella nomination, non l’ho mai negato. Sono piuttosto arrabbiata e dispiaciuta con chi ha affermato che io ho utilizzato quella parola contro di lei, perché non mi appartiene. Sono sempre molto diretta, dico sempre ciò che penso. E una cosa del genere non l’ho mai nemmeno lontanamente pensata>>.