Perin
Foto: You Tube JHTV Productions

Perin si sfoga nel post partita del monday night contro l’Hellas Verona: “Stanchi di essere definiti superficiali, siamo persone normali”

Mattia Perin, ai microfoni di Sky, si è sfogato dopo l’ottima prestazione fornita sul campo dell’Hellas Verona. Il portiere del Genoa si è lamentato dei luoghi comuni e degli attacchi gratuiti ai giocatori.

Potrebbe interessarti:

Mi danno fastidio i classici cliché sul giocatore che non sta attento ed è superficialeafferma Perin – ci sono stati degli attacchi insignificanti. Il Coronavirus è una malattia subdola, non sai mai dove la prendi e come la prendi. Siamo giocatori ma siamo persone normali. Come le altre persone andiamo a cena perché i ristoranti sono aperti, ma sempre protetti con la mascherina.

La società sta facendo un lavoro straordinario, i dottori non ci hanno fatto mancare nulla. Ogni tanto dobbiamo alzare la testa e dire quello che pensiamo perché ci siamo stufati di passare per quelli che scherzano e ridono e sono superficiali. Siamo persone come tutti quanti e affrontiamo le cose con grande dignità e umiltà”.

Perin ha poi discusso anche della partita, elogiando i suoi compagni: Possiamo dare solo un nome a questo risultato, ovvero squadra. Abbiamo passato davvero un periodo difficile con giocatori che si sono allenati pochissimo, compreso me. Abbiamo deciso di non avere alibi, di essere compatti e cercare di non ripetere la stagione dell’anno scorso”.

Letture Consigliate