Procida
immagine da pixabay

E’ Procida capitale della cultura per il 2022. L’annuncio arriva dal ministero per i Beni culturali

Sarà Procida la capitala italiana della cultura per i 2022. Dopo l’annuncio che arriva direttamente dal ministero per i Beni Culturali, l’orgoglio del sindaco Ambrosino: “La nostra piccola isola è la metafora di tante comunità che hanno riscoperto l’orgoglio per i loro territori“.

Potrebbe interessarti:

A prendere il posto di Parma (capitale della cultura 2021) sarà Procida, l’isola rappresenterà infatti il nostro patrimonio culturale nel 2022. Tuttavia Parma, terrà il titolo ancora per un anno ritardando il passaggio del testimone. Il motivo è la pandemia.

La giuria incaricata per la selezione della città Capitale italiana della cultura 2022, presieduta dal professor Stefano Baia Curioni, ha votato Procida. Il ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini, ha definito la nomina un “segnale per guardare al futuro”.

La concorrenza: le altre città in ballottaggio

Scelta tra dieci finaliste su 28, Procida ha sbaragliato la concorrenza di città imponenti. In ballo c’erano infatti: Ancona, Bari, Cerveteri (Roma), L’Aquila, Pieve di Soligo (Treviso), Taranto, Trapani, Verbania, Volterra (Pisa).

Viva Procida che ci accompagnerà nell’anno della ripartenza. Oggi è un segnale per guardare al futuro” commenta il ministro Franceschini. “E’ un anno complicato per tutti, stiamo cercando di sostenere in ogni modo le attività culturali e turistiche e la designazione oggi della capitale italiana della cultura per il 2022 è un segnale per il futuro, la ripresa“.

Procida capitale della cultura come ritorno alla normalità quindi e auspicio di tempi migliori. “Nel 2022 saremo tornati alla normalità e la cultura e il turismo torneranno importanti e fortissimi come lo erano prima della pandemia” ha sottolineato con ottimismo il ministro.

Gonfio di orgoglio anche il sindaco Raimondo Ambrosino, onorato per la nomina ricevuta dall’isola di Procida: “Procida può essere considerata una metafora di tanti luoghi, di tante amministrazioni, di tante comunità che hanno riscoperto l’entusiasmo e l’orgoglio del loro territorio e che con questo titolo vogliono costruire un riscatto importante per le proprie terre“.

La cultura non isola

Procida ottiene quindi il titolo di capitale della cultura 2022 e lo conquista grazie ad un ampio e dettagliato dossier “La cultura non isola”. Un documento ricco di argomentazioni valide a sostegno di una cultura che non conosce confine di terra o di mare. Poiché “la terra isolana è luogo di esplorazione, sperimentazione e conoscenza, è modello delle culture e metafora dell’uomo contemporaneo” si legge nel progetto che ha eletto l’isola regina culturale del 2022.

Il progetto culturale presenta elementi di attrattività e qualità di livello eccellente. Il contesto di sostegni locali e regionali pubblici e privati è ben strutturato, la dimensione patrimoniale e paesaggistica del luogo è straordinaria, la dimensione laboratoriale, che comprende aspetti sociali e di diffusione tecnologica è dedicata alle isole tirreniche, ma è rilevante per tutte le realtà delle piccole isole mediterranee” queste le motivazioni che hanno convinto la giuria ad eleggere proprio Procida.

Letture Consigliate