Propoli: il “farmaco” naturale contro l’influenza

propoli

Sostanza naturale prodotta dalle api, la propoli con oltre 150 composti presenti al suo interno aiuta a prevenire e curare tanti disturbi dell’organismo

La propoli è una sostanza antichissima, probabilmente utilizzata già dagli antichi egizi come medicamento e per il rito dell’imbalsamazione. Viene prodotta dalle api nelle giornate soleggiate e calde perché in queste condizioni riescono a raccogliere meglio frammenti di resina degli alberi. All’interno degli alveari è utilizzata dalle api per riparare l’alveare stesso e per proteggere la colonia da eventuali agenti patogeni esterni. Da qui ne deriva il nome: pro (avanti) e polis (città), a difesa della città. Gli alberi da cui è raccolta la resina sono tantissimi: alcuni di questi sono il salice, la betulla e il pioppo. Per questo motivo è difficile definire con precisione i composti al suo interno. Ne sono stati isolati circa 150 ma attualmente ne vengono ancora scoperti.

Principi attivi

Si presenta con un colore che varia dal giallo al nero ed è caratterizzato da un sapore molto amaro e da un forte aroma. È ricco di oli essenziali, sali minerali (magnesio, calcio, iodio ecc), vitamine (B1, B2, B6, C, E) e flavonoidi (vitamina P). Questi ultimi, con l’ausilio delle vitamine, hanno una forte azione protettiva dei piccoli vasi sanguigni.

Proprietà

Le proprietà della propoli sono davvero tante. In primis troviamo l’azione antibatterica, antivirale e antimicotica svolta ancora dai flavonoidi e dai derivati dell’acido benzoico e caffeico. Per questo un estratto di propoli può essere utilizzato nelle otiti, faringiti e tonsilliti (attività antibatterica e antinfiammatorio); per le infezioni micotiche da candida e non solo (attività antimicotica); infezioni da herpes, influenza A e B ed altri virus (azione antivirale).

La propoli può anche essere utilizzata nel caso di malattie dell’apparato digerente, dalle gengiviti alle difficoltà nella digestione e ulcere gastriche. Ha effetti benefici sulla pelle, psoriasi e acne ad esempio; può essere utilizzata come cicatrizzante e in caso di ustioni. Alcune ricerche hanno, infine, appurato che la propoli riduce la quantità di lipidi nel sangue.

Come assumerla

L’utilizzo della propoli può avvenire tramite gocce di estratto idroalcolico, capsule e compresse o unguenti. L’utilizzo non ha effetti indesiderati se non quelli riconducibili ad eventuali allergie, come può accadere con l’utilizzo di qualsiasi cosa. Sono stati riscontrati alcuni rari casi di irritazione cutanea in seguito all’utilizzo di unguenti.

In sintesi, la propoli ha tantissime proprietà e benefici sulla salute e può essere un ottimo alleato naturale contro i primi sintomi influenzali. Tutto ciò non sostituisce il parere di un professionista, che va sempre consultato.