Reddito di cittadinanza, oggi il concorso per Navigator



Reddito Di Cittadinanza Navigator
Immagine da Pixabay

Per il concorso per i navigator, ci saranno 54mila candidati per soli 2980 posti. In più, i candidati dovranno stare attenti alla “mina” del ricorso

Un bello schiaffo a tutti coloro che pensavano che il reddito di cittadinanza fosse la maggior ambizione degli italiani. No, assolutamente. In Italia vogliono tutti quanti fare i Navigator. In 54 mila stamattina si sono presentati ai cancelli delle fiere di Roma. Il concorso per 2980 posti è sicuramente avallato da un sogno, insito in tutti gli italiani: quello del posto fisso. Almeno per i ventimila giovani che sono stati esclusi ai blocchi di partenza e non saranno ammessi alle prove.

Addirittura, cento degli iscritti hanno firmato un ricorso che proprio ieri, a una manciata di ore dall’apertura dei cancelli, è stato accolto dal giudice del lavoro Giuseppe Tripi. Risultato? Alla prova deve essere ammesso anche chi è stato escluso, perché averli scartati solo per il voto di laurea non va bene, dato che ci sono situazioni diversissime da regione a regione. Alcune province, infatti, hanno stimato lo scarto minimo in 100 punti. In altre, invece, non bastavano nemmeno 105 punti.

Un altro cavillo era rappresentato dal voto di laurea. Alcuni, infatti, hanno avuto accesso tramite un voto di laurea più basso, mentre altri sono stati esclusi con un voto nettamente più alto. Il Navigator è un mestiere con delle vocazioni larghissime, che includono economisti, ingegneri, avvocati ecc.

Come fa il solo voto di laurea a rappresentare l’idoneità? Il rischio sono code infinite di prove suppletive per tutti gli esclusi che volevano essere a Roma oggi.” ha dichiarato Santi Delia, avvocato che ha presentato il ricorso.

Insomma, già dai primi attimi in cui è entrata in vigore, questa norma ha subito causato le prime faide interne.

Leggi anche