La ricetta del pan di spagna al cocco di Mattia Albertin, finalista di Bake Off Italia 2016

pan di spagna

La ricetta del pan di spagna al cocco che vi proponiamo per CookZon è quella di Mattia Albertin, finalista del coking show Bake Off Italia. Il segreto del suo impasto non sta negli ingredienti ma nel procedimento, provare per credere

La ricetta del pan di spagna è una di quelle fondamentali, basilari oseremmo dire, che ogni pasticcere dovrebbe conoscere a memoria senza neanche leggere dosi ed ingredienti. Certo, dopo aver acquisito la tecnica e dopo vari tentativi per rendere il dolce sempre più morbido e gradevole, arriva un momento in cui il pasticcere può azzardare l’aggiunta di alcune varianti personali che lo rendano unico. E’ quello che ha fatto Mattia Albertin, finalista della quarta edidel coking show di RealTime, Bake Off Italia, che ci offre, in esclusiva per CookZon, la sua personale variante della ricetta per il pan di spagna al cocco.

Con ancora i riflettori accesi sul programma e sui suoi concorrenti, Mattia ci ha concesso una breve intervista in cui ci ha svelato quali sono i suoi programmi e le sue aspirazioni alla luce dell’esperienza a Bake Off Italia. Un ragazzo molto tranquillo e cordiale, che ha inquadrato le sue priorità senza però rinunciare al sogno della pasticceria. L’intenzione di Mattia sarebbe, infatti, quella di rimanere nell’ambito di quella che, come ha ampiamente dimostrato durante lo show, non è solo una passione ma una vera e propria vocazione. E la ricetta che ci ha concesso in esclusiva lo dimostra.

Di solito è l’aggiunta di un particolare ingrediente a costituire il segreto di una ricetta, ma nel caso del pan di spagna al cocco proposto da Mattia Albertin è la sottrazione di un ingrediente, apparentemente fondamentale, a fare la differenza. Qual è? Scopritelo nella ricetta.

Pan di spagna al cocco

Ingredienti

  • 10 uova
  • 50 gr di farina
  • 50 gr di farina di mandorle
  • 50 grammi di farina di cocco
  • 40 gr di fecola di patate
  • 450 gr di zucchero

Non notate niente? C’è un assente illustre, il lievito. Mattia ci ha svgelato il perchè. Dal momento che il lievito è un agente chimico, un palato più esisgente rischia di vedere alterato il gusto a causa della presenza del lievito. Ma si può ovviare al problema grazie alle uova. Montarle ad una temperatura di 40 gradi, continuovtivamente, per 20 minuti, darà volume all’impasto e gli consentirà di scescere anche senza lievito. Provate e fateci sapere!!!