Riparte il contest Think4South, 80 mila euro alle startup del Sud

think4south

Dopo il successo della prima edizione riparte il contest Think4South. Al vincitore possibilità di accedere al programma di Accelerazione di LUISS ENLABS “la Fabbrica delle Start Up

Il Sud e le sue startup al centro dell’attenzione del contest Think4South che riparte quest’anno con un’edizione ancora più ricca di opportunità grazie anche al contributo di prestigiosi partner internazionali e di Groupama Assicurazioni che è da sempre attenta alla crescita e allo sviluppo delle start up innovative.

think4southI PARTNER

LUISS ENLABS – “la fabbrica delle startup”  Uno dei principali acceleratori di startup presenti in Italia. Fondato come Enlabs nel novembre 2010 da Luigi Capello, imprenditore e business angel, è divenuto LUISS
ENLABS nel 2012 a seguito della partnership con la LUISS.

La mission è quella di “supportare le startup nel processo di crescita e sviluppo, per consentire loro di operare con successo nel settore di riferimento“; le risorse finanziarie del programma di accelerazione LUISS ENLABS sono fornite da LVenture Group, una delle poche società al mondo quotate in Borsa nel settore del Venture Capital. LUISS ENLABS ha sede a Roma, all’interno della Stazione Termini, all’interno di uno spazio di ca. 2.000 mq in cui operano oltre 30 startup che occupano più di 250 persone.

STMicroelectronics è leader mondiale nei semiconduttori e fornisce prodotti e soluzioni intelligenti e efficienti dal punto di vista del consumo di energia che danno vita ad applicazioni elettroniche di uso quotidiano. I prodotti ST si trovano già oggi dappertutto e saranno ancora più diffusi domani perché, insieme ai nostri clienti, lavoriamo per rendere sempre più intelligenti le automobili, le fabbriche, le città e le abitazioni, oltre ai dispositivi mobili e di Internet of Things. Ed è proprio perché ST lavora per ottenere maggiori benefici dalla tecnologia e utilizzarli per migliorare la nostra vita che diciamo che ST sta per life.augmented

Il gruppo ha circa 43.200 dipendenti, 11 siti produttivi principali e oltre 75 uffici vendita & marketing in 35 paesi. In Italia è presente in Lombardia, in Sicilia e in Campania.

Swiss Re (Swiss Reinsurance Company Ltd), è una primaria compagnia di riassicurazione che opera a livello globale in materia di rischi, fondata nel 1863. I suoi clienti principali sono costituiti da compagnie di assicurazioni, aziende di medio-grandi dimensioni e istituzioni, per i quali mette a disposizione expertise, innovazione e una ricca gamma di soluzioni, da quelle standard a quelle create su misura.

Attraverso lo studio, la gestione e la diversificazione dei rischi è in grado di proteggere gli investimenti e sostenere così la crescita economica delle imprese e della società nel suo complesso.

La riassicurazione è infatti indispensabile per affrontare le grandi questioni dei nostri tempi, per fronteggiare i pericoli naturali e le epidemie, assicurare progetti di ampio respiro e prodotti di consumo.

Swiss Re ha sede a Zurigo, opera in più di 20 Paesi del mondo e conta oltre 11.000 dipendenti.

Swiss Re FoundatioN ha sempre avuto la tradizione di apportare un contributo responsabile ed efficace alla società e il mondo in cui viviamo. La Swiss Re Foundation rende visibile e tangibile i valori sociali e umanitari di Swiss Re, coordinando e canalizzando gli sforzi e rendendo possibile che i suoi benefici raggiungano i confini più vasti. L’obiettivo è quello di affrontare i problemi sociali e umanitari in tutto il mondo e costruire la resilienza e capacità locale di affrontarli. Le problematiche a cui si rivolge la Swiss Re Foundation sono squilibri sociali, economici ed ecologici provocati da moltitudini di cause, tra cui i disastri naturali, i cambiamenti climatici, l’acqua, la crescita della popolazione e la pandemia

IL CONTEST

Il vincitore avrà accesso al programma di accelerazione di Luiss Enlabs “La Fabbrica delle Startup” della durata di 5 mesi.

Think4South è rivolto a Start up anche non formalmente costituite, con sede legale o operativa o in alternativa residenza di almeno uno dei componenti in una delle seguenti Regioni: Lazio, Abruzzo, Campania, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna che hanno già costituito un team e hanno sviluppato un prototipo funzionante del prodotto/servizio (Minimum Viable Product).
Groupama_Think4South_2016Ogni candidatura dovrà indicare un referente principale e dovrà fare riferimento ad un progetto tecnologico innovativo che abbia un’applicazione all’interno di una delle 4 categorie di partecipazione.

Le 4 categorie di concorso riguarderanno: Smart Home per migliorare la qualità della vita in casa, E-Health soluzione ai bisogni assistenziali e sanitari, Mobility per migliorare la sicurezza sulla strada e la qualità della vita dei cittadini e Innovazione Digitale finalizzata all’ottimizzazione del business aziendale.

Il 1° Premio consiste come detto sopra nella possibilità di accedere al programma di Accelerazione di LUISS ENLABS “la Fabbrica delle Start Up”, della durata di cinque mesi  a partire da luglio 2016, grazie al contributo economico di Groupama Assicurazioni e l’investimento di LVenture Group per un valore complessivo di 80.000 euro. Il 2° Premio, invece, consiste nella possibilità di contare su un contributo economico della Fondazione Swiss RE del valore di 10.000 euro finalizzato all’acquisto di beni e/o servizi necessari per lo svolgimento dell’attività. Infine la startup che vincerà il 3° Premio avrà la possibilità di accedere per 6 mesi ai laboratori applicazioni di STMicroelectronics nelle sedi di Catania e Arzano e di fruire del supporto di ingegneri esperti per lo sviluppo del progetto.

Sarà inoltre possibile fruire di due exibition stands in occasione dell’evento “NeaPolis Innovation Technology Day” che si terrà ad Arzano, nel mese di Novembre 2016.

Pensiamo –  affermano gli organizzatori di Think4South – che la prevenzione del rischio possa essere una leva di sviluppo per il territorio e l’imprenditoria, in particolare per il Mezzogiorno. Nella scelta di investimenti, infatti, c’è sempre una valutazione dei rischi e quando un progetto non è assicurabile spesso non è finanziabile. E questo rappresenta un freno per la crescita e l’occupazione.

Per questo abbiamo pensato a Think4South, un contest per premiare soluzioni tecnologiche allo stesso tempo innovative, creative, ambiziose e realizzabili. Aiutiamo a svilupparle attraverso un cammino che faremo insieme alla start up non solo con un contributo economico, ma mettendo a disposizione il know how e l’infrastruttura necessaria in collaborazione con i partner”.