ristoranti riaperti MoliseFood
immagine da pixabay

Prevista per oggi una riunione tecnica: la linea che prevale è quella di superare il limite dei quattro commensali solo in zona bianca e all’aperto

Alla riunione tecnica prevista per oggi non ci sarà, poichè impegnato in Gran Bretagna col G7 che riunisce i suoi omologhi, tuttavia il Ministro della Salute italiano Roberto Speranza sul dossier quattro commensali che in queste ore agita la maggioranza ha le idee chiare: i ristoranti hanno riaperto al chiuso da troppo poco tempo per pensare di poter già approntare delle “grandi tavolate”. Le misure vanno superate gradualmente dice, e offre come alternativa quella di stralciare il limite delle quattro persone per tavolo partendo dai ristoranti all’aperto ed in zona bianca.

Potrebbe interessarti:

Nel frattempo Speranza alla Oxford University è atteso incontrare i suoi omologhi tedesco e francese e, soprattutto, interfacciarsi per la prima volta con il Ministro della Salute Usa Xavier Becerra: al centro del bilaterale, la premura del leader di Leu che il green pass italiano sia ritenuto valido in Paesi come Giappone, Canada e Stati Uniti. Una questione, quella delle certificazioni verdi, che da noi dà ancora qualche perplessità: nella fattispecie dei banchetti di matrimonio, per esempio, chi si occuperà di verificare che tutti gli invitati siano “in regola”? Le forze dell’ordine, come suggerirebbe il Garante per la Privacy, i proprietari della struttura o gli sposi, magari attraverso l’istituzione di una figura ad hoc, una sorta di Covid manager?

Letture Consigliate