Rkomi: l’album Taxi Driver all’MTV Unplugged

HomeMusicaRkomi: l’album Taxi Driver all'MTV Unplugged

Rkomi va all’MTV Unplugged con il suo album “Taxi Driver”: il cantante si mette a nudo e segue il successo senza esitazioni

Mirko Manuele Martorana, in arte Rkomi, è nato il 19 aprile 1994 a Milano. In più occasioni il carismatico cantante ha dichiarato di essere stato avviato alla carriera musicale da Tedua, suo migliore amico da sempre.

I primi progetti musicali sono:

-Nel 2012 Keep Calm Mixtape ( con Sfaso), Quello che non fai tu (con Falco).

-Nel 2013 Cugini Bella Vita EP (con Pablo Asso).

Nel 2014 Calvairate Mixtape, una raccolta amatoriale di brani scritti a sei mani.

Degno di nota è la pubblicazione del brano Dasein Sollen. Il titolo della canzone è un lapalissiano richiamo al concetto heideggeriano di “dasain”, termine tedesco che può essere tradotto come “presenza” oppure come “esistenza”. In modo particolare si adopera quest’espressione per riferirsi al significato dell’essere e al modo in cui gli uomini lo interiorizzano.

Dopo il successo di alcuni suoi album quali “Io in terra” del 2017, “Dove gli occhi non arrivano” del 2019  Rkomi  ritorna con l’album Taxi Driver,  il terzo album di Rkomi, pubblicato il 30 aprile 2021 per Island/Universal, ma nel format insolito di MTV Unplugged in cui gli artisti si esibiscono senza strumenti elettrici.

Fin dal 1989 il MTV Unplugged, il programma televisivo di Mtv ideato da Beth McCarty che trasmette dei concerti dal vivo in versione acustica di musicisti famosi, ha accolto sul suo palco personaggi e band di fama mondiale quali i  Nirvana, Alanis Morrissette, Lenny Kravitz, Oasis, Pearl Jam, R.E.M., Lauryn Hill, Alicia Keys, Jay-Z ed oggi Rkomi, il quale afferma entusiasta:

«Come sapete con Taxi Driver ho voluto intraprendere un vero e proprio viaggio, ragionando senza confini e facendomi influenzare da ogni genere, presente e passato, segnando le mie scelte artistiche. Con Taxi Driver mi sono messo a nudo e proprio per questo quando ho ricevuto la proposta di fare MTV Unplugged ho accettato senza esitazione.»

Di seguito il testo della canzone:

Canzoni viaggiano in taxi per ripulire le strade

Vengono fuori la notte gli animali più strani

Io che invocavo un diluvio che prese me per ostaggio

Ma quello specchio ce l′ha con me

Guidavo ore, quel vuoto farneticava un estraneo alla società

Io le chiesi: “Dove la porto?”

Mi disse: “Avanti abbastanza”

Ho indossato per ogni corsa qualcosa di qualcun altro

E mentre ti allontani reggo il filo del tuo maglioncino nuda

Non ti ho mai vista nuda, precipiterò prima

Una notte senza luna, una rosa senza spine

Strade ci collegano

I giorni passano uguali e all’improvviso te

Stavo cantando da solo e all′improvviso te

Non c’è mai stata altra scelta, all’improvviso te

Luca, facci piangere

Giudice, giuria, boia, tutto insieme

Sfruttamento alienazione, insopportabili scelte

Dodici ore in auto, le altre sul diario

Nel buio di un cinema porno

Vivo per sbaglio solo in una città

Che non sente che sei agitata

Gli abissi di un′anima che

Non vuole dover sparare più

La fine è “bang”

Volpe Filomena
Laureata in Lettere moderne, sto proseguendo gli studi in Filologia Moderna (curriculum Didattica, Formazione e Ricerca). Sono appassionata ad ogni aspetto della cultura in generale. Amo Fabrizio De André, Vasco Brondi e Francesco De Gregori. Amo comunicare l'arte della felicità come forma primigenia d'intelligenza. Amo la dolcezza intramontabile, i maglioni e la poesia. Scrivere è la mia più grande passione infatti, nell'anno 2020, ho pubblicato il mio primo libro: Inchiostro liquido.

Covid-19

Italia
79,368
Totale di casi attivi
Updated on 14 October 2021 - 20:41 20:41