Friedkin, Roma
Foto: Pixabay

Nel nuovo decennio la Roma potrebbe avere un nuovo padrone: nella notte italiana, Friedkin ha alzato l’offerta e James Pallotta è pronto per il closing

Il 2019 della AS Roma potrebbe chiudere con un botto inaudito: Dan Friedkin, magnate americano da tempo interessato al club giallorosso, ha alzato l’offerta a James Pallotta per l’acquisto delle azioni societarie ed è arrivare la svolta.

Potrebbe interessarti:

Infatti, il numero 1 di Boston è intenzionato ad accettare l’offerta da 775-780 milioni di euro che è stata recapitata nella nottata italiana. Si tratterebbe di una questione di ore, di presentare tutte le documentazioni necessarie e preparare gli annunci ufficiali: in questi giorni, la Roma, quotata in Borsa, potrebbe avere un’impennata nelle azioni importante, come avvenuto dal momento che Friedkin si è dichiarato interessato al club.

Potrebbe essere l’inizio della svolta per la Roma: il decennio 2009-19 si è chiuso con zero soddisfazioni sul campo e tanti stravolgimenti, sia dal punto di vista societario che tecnico. Il 2020 potrebbe rappresentare un nuovo inizio, soprattutto visto che Dan Friedkin è ad un passo dall’acquisizione del club.

Si fanno anche già i primi nomi: non verrebbe toccata la parte tecnica con il duo Petrachi-Fonseca che ben sta facendo, visti i risultati (la Roma è al 4° posto) mentre dal punto di vista societario potrebbe restare il solo Guido Fienga, CEO dallo scorso anno. Si parla anche di possibili ritorni in società, due in particolare, molto legati a Roma e alla Roma: Francesco Totti e Daniele De Rossi.

Chi vivrà vedrà, ma intanto la società capitolina è vicina ad una nuova svolta: Friedkin è pronto a diventare il capo del club.

Letture Consigliate