Russia: orso sbrana aspirante domatore al circo

Cronaca Russia: orso sbrana aspirante domatore al circo

In Russia un orso al circo ha sbranato un aspirante domatore. Il dramma è avvenuto poiché la mascherina ha impedito all’animale di riconoscere l’uomo

Valentine Bulich sognava di fare il domatore. L’aspirante era addetto alle pulizie del circo Mosca in attesa di imparare. Proprio sotto il tendone, ha perso la vita per mano di un esemplare di orso. Yasha lo ha sbranato, togliendogli la vita all’età di 28 anni.

- Advertisement -

Stando alle prime ricostruzioni, relative alla tragedia avvenuta in Russia, l‘animale non avrebbe riconosciuto l’aspirante poiché quest’ultimo indossava la mascherina. L’orso Yasha è una delle attrazioni principali del Great Moscow State Circus.

Valentine avrebbe sfidato il pericolo, intrufolandosi nella gabbia dell’esemplare per pulirla più accuratamente. Secondo alcune indiscrezioni, l’intenzione del ragazzo sarebbe stata quella di costruire un primo contatto con l’animale. Mai avrebbe immaginato di perdere la vita proprio per mano dell’orso.

- Advertisement -

Stando alle ricostruzioni dei media locali in Russia, a metterci lo zampino sarebbe stato uno dei dispositivi di protezione. Ossia la mascherina che l’uomo indossava nel momento in cui ha eluso i controlli ed è entrato nella gabbia.

Sul posto si sono precipitati i colleghi del circo che hanno chiamato subito un’ambulanza ma i tentativi di tenerlo in vita sono stati vani. In lacrime la madre di Valentin, Elena, 52 anni, ha tentato di giustificare il comportamento del figlio:

Era molto fiducioso, gentile e ingenuo. Voleva provare a trovare un linguaggio comune con l’orso. Mi ha detto che era già bravo a comunicare con i cuccioli. L’ho sostenuto, dicendogli ‘Non sarai a vita un addetto alla pulizia delle gabbie‘”.

- Advertisement -

Secondo il Daily Mail l’orso non sarà abbattuto, poiché non giudicato un animale pericoloso o aggressivo per l’uomo. L’episodio del giovane apprendista sarebbe infatti uno spiacevole incidente. Un dramma che dovrebbe indurre alla riflessione sul delicato tema dell’utilizzo degli animali al circo, da anni causa sostenuta dagli animalisti di tutto il mondo.

- Advertisement -
Antonella Espositohttps://zon.it
Sono specializzata in Comunicazione pubblica e d'impresa e laureata in Scienze della comunicazione. Animata da una forte passione per la scrittura critica. Seguo con interesse musica, cinema e teatro.

Covid-19

Italia
754,169
Totale di casi attivi
Updated on 6 December 2020 - 01:55 01:55