Salernitana – Cesena, parità a reti inviolate

Calcio Salernitana - Cesena, parità a reti inviolate

Parità  di zero a zero, tra  Salernitana e Cesena non solo nel risultato, ma anche nel gioco. Il primo tempo a favore dei padroni di casa e il secondo con il Cesena più intraprendente che sfiora in due occasioni il vantaggio

Stadio Figliolia di Baronissi, 20 febbraio 2016, ore 11:00. Campionato Primavera girone “B” Salernitana 0 – Cesena 0.

- Advertisement -

Salernitana: Patella, Di Fraia, Cuomo, Trozzo, Amabile, Terrone, Faella ( 82° Arcaleni), Proto, Cappiello (68° Apicella), Infante e Altea (46°Martiniello).  A disposizione: Caruso,  Libertino, Di Pietro, Tarallo, Pesce, Moretta, Palladino, Castaldi e Ascione. All.: Savini.

A. C. Cesena: Carroli, Dondini, Cavallari (68° Soumahin ), Mandelli, Gabrielli, Ferrari, Akammadu (84° Rufini), Pregnolato, Raffini, Maleh e Ciarmela. A disposizione: Fantini, Mazzavillani,  e Martedi. Allenatore: Angelini.

- Advertisement -

salernitana
Salernitana Cesena a Giovanni Luciano di Lamezia Terme.

Arbitro: Sig. Giovanni Luciano di L. Terme, coadiuvato da Maiorano di Rossano e Cantiani di Venosa.
Ammoniti:
Proto per la Salernitana ; Ferrari, Gabrielli e Maleh per il Cesena.

Note : Quattro minuti di recupero a fine gara, condizioni meteo ottimali. Infatti dopo una mattinata di pioggia e grandine a inizio gara compare il sole che perdura per tutta la gara.

- Advertisement -

La Salernitana inizia bene  con la convinzione di poter far sua la gara. Buon possesso di palla con azioni veloci che imbrigliano il Cesena. Già al 4° minuto l’attaccante Cappiello, al rientro da un infortunio, si presenta con un rasoterra da destra verso sinistra che è molto insidioso, ma si perde di poco a lato alla destra del portiere Carroli. Sempre Salernitana al possesso di palla ed al 15°  è sempre Cappiello che stoppa bene al limite ma il suo tiro è bloccato in presa sicura dall’estremo difensore del Cesena.

salernitana
Partita equilibrata tra Salernitana e Cesena.

Solo al 17° si fanno vedere gli ospiti con un tiro da fuori di Ciarmela che Patella neutralizza. L’azione più pericolosa a favore della Salernitana, si sviluppa al 23°. Dopo una buona azione manovrata, Infante riceve palla al limite dell’area sulla sinistra. Inizia una sua azione insistita in area e riesce ad eludere la difesa del Cesena ma non il portiere Carroli che in uscita neutralizza la palla. Sul finire di tempo, esattamente al 40° è invece il portiere della Salernitana Patella ad esibirsi in allungo su un buon tiro del mobile Ciarmela.

salernitana
Un intervento di Patella, uno dei migliori in campo.

Nel secondo tempo viene fuori il Cesena ed il suo attaccante di destra Akammadu che nella prima frazione era stato annullato dalla difesa Salernitana. Le sue incursioni dalla destra rappresentano sempre in pericolo ed il Cesena acquista più convinzione seguendo le indicazioni di Mister Angelini che invoca un maggior giro palla dei suoi. La Salernitana arretra e subisce ben tre azioni pericolose da parte del Cesena. Al 54°  Patella con un buon intervento si rifugia in angolo sul tiro dell’attaccante Raffini. Un minuto dopo sempre il portiere di casa, ottima la sua prova, para  un colpo di testa di Akammadu da distanza ravvicinata. La più nitida occasione per il Cesena si ha al 66°, quando in mischia  l’attaccante Cesenate Raffini elude di tacco la difesa della Salernitana ma non il Portiere Patella che in due tempi neutralizza. Sul finire di gara la Salernitana potrebbe passare. All’87° una progressione del nuovo entrato Martiniello si conclude felicemente con un buon cross all’indietro, dal limite dell’area impatta benissimo il centrale Amabile ma altrettanto bravo è il portiere del Cesena a bloccare in presa sicura. Con quattro minuti di recupero accordati dal Sig. Luciano si conclude così in parità e a reti inviolate il confronto Salernitana Cesena.

- Advertisement -
Avatar
Pasquale D'Aniellohttps://zon.it
Pasquale D’Aniello, giornalista, nato a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Da sempre appassionato di calcio con alcune esperienze dilettantistiche sul campo e sulla panchina. Autore nel 2012 del Libro: "Scugnizzeria agli Albori di un Successo"​ e premiato a Gallipoli nel 2015 (Torneo Internazionale che assegna il Trofeo Caroli Hotels), quale miglior giornalista del calcio giovanile. L'approccio con il calcio giovanile dilettantistico e professionistico da qualche decennio, ha fatto maturare in me nuove convinzioni ed intravedere nuovi orizzonti. "​ Il calcio è educazione, è economia, è uno dei modi di essere società"​. Tutto questo mi ha portato ad essere un "Cronista del calcio giovanile Campano"​, con il fine ultimo di far comprendere che questo Sport deve essere una sana sfida per misurare l'estro calcistico e nulla ha, che possa riguardare il fanatismo e qualsiasi altra devianza che provoca rancore anche a pochi metri di distanza tra i vari campi di calcio. La fortuna poi, di incontrare tantissimi professionisti legati a questo mondo, ha fatto il resto...

Covid-19

Italia
236,684
Totale di casi attivi
Updated on 27 October 2020 - 09:49 09:49