La Salernitana di Fusco degli Allievi Nazionali

Uncategorized La Salernitana di Fusco degli Allievi Nazionali

Campionato Allievi  Nazionali presso il Romeo Menti di Castellammare di Stabia. Il parere di mister Fusco della Salernitana dopo la gara con la Juve Stabia

Apparso molto determinato dalla panchina, come nella sua carriera di calciatore, per dieci anni alla Salernitana, dove ha vissuto gloriose stagioni anche in massima serie. Mister Luca Fusco non riesce a dare la spinta giusta ai suoi ragazzi per vincere una partita, contro la Juve Stabia, per rafforzare la qualificazione alle fasi finali del campionato Allievi. L’ex calciatore dell’Under 21, allora guidata dal campione del mondo ’82, Marco Tardelli, ha così commentato la buona prova dei suoi ragazzi a Castellammare di Stabia.

- Advertisement -

fusco
Luca Fusco tecnico allievi salernitana 2014-15.

P. D.: “Mister era necessaria una vittoria qui a Castellammare per confermare il buon gioco espresso?”

- Advertisement -

Fusco: “Abbiamo giocato su un campo difficile, dove quasi nessuno ha vinto. Questo dimostra che il secondo posto della Juve Stabia è meritato. Noi abbiamo fatto una buona gara. Abbiamo fatto più dei padroni di casa e penso che meritavamo qualcosina in più per le occasioni che abbiamo creato, specialmente nel primo tempo. Comunque non si può vincere sempre e naturalmente i miei complimenti alla Juve Stabia che è un’ottima squadra”.

P. D.: “Le sostituzioni fatte sono parse in funzione di una ricerca di vittoria. Si è fatto sentire tantissimo dalla panchina dai suoi ragazzi, rispecchiando il suo carattere grintoso che aveva da calciatore. Effettivamente voleva vincerla questa gara?”

Fusco: “Come già detto, meritavamo di vincerla. Io vedevo che i ragazzi in campo stavano bene. Seguivano le mie indicazioni e diciamo che molto merito va dato anche al portiere avversario che in più di tre occasioni si è dimostrato all’altezza della situazione. Sono contento di come si sono espressi i miei ragazzi e proprio per questo volevo vincerla a tutti i costi. Ripeto, non ci siamo riusciti, ma abbiamo fatto un’ottima gara. Dobbiamo lavorare sempre in questo modo e adesso andiamo ad affrontare quest’ultima giornata di campionato e poi si vedrà. Stesso impegno, stessa grinta, stessa concentrazione e determinazione poi alla fine andremo a tirare le somme di questa stagione”.

- Advertisement -
Avatar
Pasquale D'Aniellohttps://zon.it
Pasquale D’Aniello, giornalista, nato a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Da sempre appassionato di calcio con alcune esperienze dilettantistiche sul campo e sulla panchina. Autore nel 2012 del Libro: "Scugnizzeria agli Albori di un Successo"​ e premiato a Gallipoli nel 2015 (Torneo Internazionale che assegna il Trofeo Caroli Hotels), quale miglior giornalista del calcio giovanile. L'approccio con il calcio giovanile dilettantistico e professionistico da qualche decennio, ha fatto maturare in me nuove convinzioni ed intravedere nuovi orizzonti. "​ Il calcio è educazione, è economia, è uno dei modi di essere società"​. Tutto questo mi ha portato ad essere un "Cronista del calcio giovanile Campano"​, con il fine ultimo di far comprendere che questo Sport deve essere una sana sfida per misurare l'estro calcistico e nulla ha, che possa riguardare il fanatismo e qualsiasi altra devianza che provoca rancore anche a pochi metri di distanza tra i vari campi di calcio. La fortuna poi, di incontrare tantissimi professionisti legati a questo mondo, ha fatto il resto...

Covid-19

Italia
203,182
Totale di casi attivi
Updated on 25 October 2020 - 06:42 06:42