Salone dell’ auto di Parigi. Tutta tecnologia



auto

Numerose le auto protagoniste del Salone dell’auto di Parigi. Ad incuriosire i visitatori e i media, le novità tecnologiche presentate

Dopo la pausa del 2015, la capitale francese ospita il Salone dell’ auto. Tanti padiglioni, innumerevoli temi trattati ed uniche protagoniste le auto in chiave futuristica.

Esposte auto di molte delle case produttrici che si contendono il mercato europeo. Delle quali fanno bella mostra i modelli inediti presentati eccezionalmente per la kermesse parigina. Ad aver concentrato l’attenzione generale varie auto che per semplicità racconteremo per segmento di appartenenza.

E’ guerra aperta tra le piccole. Infatti Nissan, Kia e Citroen si danno battaglia con le rispettive nuova Micra, Rio e C3.auto micra nissan

La segmento B della casa nipponica è stata rivoluzionata drasticamente. Dalle forme più bombate dalla passata serie si è deciso di dare pepe all’auto. Linee più squadrate e il posteriore ispirato alla sorella più alta Juke. Il richiamo alle maniglie delle porte posteriori nascoste nel montante non passa inosservato. Interni razionali ed una grande iniezione di tecnologia con schermo touch in plancia e sistemi di sicurezza che raramente si trovano su una piccola.

 

A farle eco è la nuova Kia Rio. Sviluppata sulla piattaforma della Hyundai i20, la coreana, giunta alla quarta generazione acquista cattiveria. auto kia rioIl frontale a muso di leopardo e le linee più verticali le danno maggiore sportività. Da segnalare il nuovo disegno della plancia, che, a scapito delle dimensioni la avvicina ad una Sportage in scala. Inoltre in 4 metri circa resta sempre nel segmento di quelle che, una volta, erano definite piccole ma che hanno un grande mercato visto la grande praticità in tutti i contesti. Motorizzata diesel e benzina dal prossimo anno sarà disponibile anche con l’allestimento GT Line.

 

Ultima da scoprire è la padrona di casa.auto C3 citroen La C3 è sempre stata molto apprezzata dal mercato, forme simpatiche e originalità l’hanno resa un icona del segmento B. La nuova generazione di questo must della città però rompe tutti gli indugi. Possiamo considerarla una “frankenstein”, infatti il frontale è mutuato dalla grande C4 Picasso e la linea degli interni e delle fiancate dalla C4 Cactus. Richiami molto forti sono per le bocchette del clima, infotainment e per gli airbump sulle portiere.

 

È un’edizione incentrata sulla tecnologia. Al centro degli interessi delle case, la facilità nell’interazione uomo-auto.

Per le altre categorie di Auto, da segnalare il debutto del nuovo allestimento per Alfa Romeo Giulia. Con Q4 e Q2 sarà possibile distinguere in maniera netta le berline a trazione posteriore (Q2) da quelle a trazione integrale (Q4). Inoltre è stata svelata la Giulia Veloce. giulia-zonUn allestimento più stradale della Quadrifoglio ma con numerosi dettagli dentro e fuori di ispirazione corsaiola. Debutto anche per i nuovi motori più performanti: 2.2 diesel da 210 cv, ed un inedito benzina 2 litri da 280cv. Entrambi abbinate ad un cambio ZF ad 8 rapporti.

 

Da segnalare anche la Mercedes E All-Terrain, Skoda Kodiac, Renault Koleos, Peugeot 5008 e Land Rover Discovery.

Leggi anche