Sanremo 2015, più nazional popolare di tutti



Martedì prossimo inizierà la gara televisiva più famosa di sempre: Sanremo. Un cast molto “talent” e personaggi televisivi. Conti confeziona così la kermesse

Carlo Conti dovrebbe diventare un aggettivo. Per capirci meglio, nel dizionario dei sinonimi dovrebbe comparire al lemma Nazional Popolare.

Dopo esser stato sorpassato da Antonella Clerici e Morandi, e dopo la doppietta di Fabio Fazio, il palco di Sanremo 2015 sarà calpestato per la prima volta dal conduttore di Rai 1.

Arisa ed Emma sono due volti popolari nati rispettivamente da Sanremo Giovani 2009 ed Amici di Maria De Filippi. Anche per la prima c’è stato un talent, sedendo però dalla parte dei giudici e non dei concorrenti: ad X Factor è durata una sola stagione. Ora è il turno di accompagnare Conti nella kermesse di Mamma Rai, sperando che non sciorini insieme ad Emma un campionario di ovvietà da circostanza.

sanremo-2015-conferenza

Esclusi i nomi dei cantanti del passato, salvo la più anziana della gara Grazia De Michele (anche lei conosciuta grazie alla televisione più che le sue canzoni), quest’anno tra i nomi di Sanremo ci sono  Grignani, Nina Zilli, Irene Grandi, Malika Ayane e anche i personaggi televisivi I soliti idioti e Mauro Coruzzi. Anche se qualcuno si è chiesto cosa ci faccia Malika tra Moreno e Platinette. Il cast lascia spiazzati, se Carlo Conti voleva fare un buon Sanremo i cantanti del momento potevano essere un’ottima mossa mentre, invece, le case discografiche spingono affinché cantanti come Nek, Marco Masini, Raf e Anna Tatangelo possano tornare a vendere qualche disco, tramite  la spinta sanremese.

Il volto più televisivo di tutti (ci perdoni Pippo Baudo) porta la televisione nella televisione: oltre i sopracitati, Moreno deve la sua popolarità ad Amici  come vincitore della dodicesima edizione e come capo squadra del serale (tredicesima edizione) di Maria De Filippi. Chiara Galiazzo dopo aver vinto X Factor 6 e aver già partecipato a Sanremo, viene ricordata più per aver prestato la voce per la Tim che per i suoi dischi. Una nemesi che non farà felice la cantante dalla bella voce a cui appioppano canzoni brutte.

I Dear Jack non hanno vinto la tredicesima edizione di Amici ma, da secondi classificati, hanno aperto i concerti dei Modà e sono sbarcati subito nella città ligure, con buona pace di Deborah Iurato, la (scomparsa) vincitrice. Lorenzo Fragola vola a Sanremo direttamente dall’ultima edizione di X Factor, come successe di diritto a Marco Mengoni. Meritatamente anche. Annalisa Scarrone dopo il primo Sanremo di Fazio ci ritenta ancora, giocandosi questa volta la carta Francesco Silvestre.

Non manca il rap (sembrano lontani i tempi di Frankie hi-nrg mc) così come voluto due anni fa dalla signora De Filippi portando Moreno in Tv, sancendo di fatto che questo genere musicale (barbaramente italianizzato) dovesse sbarcare nelle reti nazionali. L’anno successivo infatti ci ha provato di nuovo creando nella scuola di Canale cinque  i banchi per il rap, ma nessuno ha raggiunto un buon livello, colpa forse per le canzoni da jingle televisivi spacciate per rap. Anche Nesli si è fatto vedere in casa Amici, aiutando Miguel Bosè e la sua squadra nel serale 2013.

Sanremo inizierà tra sei giorni, la televisione si autociterà. Noi speriamo che il tritacarne televisivo non divori la bravura di Grignani, Nina Zilli, Irene Grandi e Malika Ayane. 

Leggi anche