Sardegna: la scomparsa definitiva del Movimento 5 Stelle



Sardegna

Negli exit poll mattutini in Sardegna, il centrodestra doppia quasi il Movimento 5 Stelle. E anche il centrosinistra sorpassa i “grillini”

Sorpresa delle sorprese, o forse no. Nel frattempo, lo scrutinio in Sardegna per le elezioni regionali sta ancora continuando, ma i primi risultati sono alquanto sorprendenti. Ancora una volta, infatti, il centrodestra è riuscito a beffare il Movimento 5 Stelle. Il senatore Solinas, della Lega, ha tra il 36,5 e il 40,5% delle preferenze, mettendo una seria ipoteca sulla regione.

La sorpresa vera della Sardegna, però, si chiama Massimo Zedda, che insidia il collega da vicino, attestandosi tra il 35 e il 39%. Il testa a testa potrebbe presagire un finale al cardiopalma per elezioni regionali alle quali big politici e osservatori hanno attribuito la valenza di un test nazionale.

Il dato più sconcertante, però, è la scomparsa completa del Movimento 5 Stelle. Infatti, Francesco Desogus, candidato del partito, è dato fra il 13,5 e il 17,5%, con consensi dimezzati rispetto ad un anno fa. La cosa strana, però, è che il Movimento si conferma il primo partito dell’isola, con il 14,5-18,5%, e a seguire non è la Lega, ma il PD, con 12,5-16,5%.

Solinas avrebbe vinto in quanto sostenuto da ben 11 liste, mentre Zedda solamente da 8. Quindi, per la Lega, vi è tutt’altro che gioire.

Leggi anche