Sassuolo

Pareggio scoppiettante al Mapei tra Sassuolo e Napoli deciso da ben tre calci di rigore. L’analisi della gara è impietosa per gli azzurri

È una gara dalle mille emozioni quella tra Sassuolo e Napoli. I neroverdi danno lezioni di calcio per tutti i 90 minuti, con i padroni di casa che possono solo ammirare ed aggrapparsi a San Gennaro. Ben due i legni colpiti dai padroni di casa, prima con Berardi e poi con Caputo. Gara decisa dai calci di rigore.

Potrebbe interessarti:

Il Napoli parte bene e il var annulla un gol fenomenale a Lorenzo Insigne per un fuorigioco millimetrico, poi solo Sassuolo. I neroverdi aprono le marcature al 34′ grazie ad un autogol di Maksimovic ma vengono raggiunti da Zielinski che sigla il pareggio con un’autentica perla. Nuovo vantaggio casalingo al minuto 45+1 su rigore grazie a Berardi ma Di Lorenzo fa di nuovo conti pari al minuto 72. La partita viene decisa prima dal rigore di Insigne al minuto 89 e poi da quello di Caputo al 94′ quando ormai i giochi sembravano fatti.

Sotto il profilo tattico la partita del Sassuolo è semplicemente perfetta. Numerose sono le sovrapposizioni dei terzini che si mostrano sempre pericolosi, con la masterclass di Locatelli che agisce a tutto campo fornendo costantemente le migliori linee di passaggio. Spesso è proprio il centrocampista neroverde ad abbassarsi sulla linea dei difensori in modo da sbloccare i movimenti degli esterni.

Il Napoli si limita a gestire le diverse fasi del match con Hysaj costantemente bloccato sull’out di destra sfruttando i movimenti del suo capitano Lorenzo Insigne dentro al campo. Opaca la prova di Dries Mertens costantemente adombrato dalla difesa neroverde.

Per gli azzurri adesso è sempre più dura restare aggrappati alla zona Champions e alla Juventus che ieri ha vinto dopo una prova di carattere contro il Crotone.

Tabellino e marcatori

Marcatori: 34′ Maksimovic (aut.); 38′ Zielinski; 45+1′ Berardi (rig.); 72′ Di Lorenzo; 89′ Insigne (rig.) 94′ Caputo (rig.).

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur (74′ Toljan), Marlon, Ferrari, Rogerio; Lopez (85′ Haraslin), Locatelli; Berardi (85′ Obiang), Defrel (79′ Traore), Djuricic (85′ Raspadori); Caputo.
All.: De Zerbi.

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic, Hysaj (73′ Ghoulam); Fabian, Demme (73′ Bakayoko); Zielinski (85′ Lobotka), Politano, Insigne; Mertens (67′ Elmas).
All.: Gattuso.

Ammoniti: 30′ Djuricic (atterramento); 70′ Demme (atterramento); 77′ Ghoulam (fallo); 79′ Marlon (fallo)
Espulsi:

Arbitro: Marini.

Letture Consigliate