Sassuolo-Sampdoria 1-0: Berardi regala i 3 punti in acrobazia

SportSassuolo-Sampdoria 1-0: Berardi regala i 3 punti in acrobazia

Il Sassuolo vince e convince sul piano del gioco. Partita molto vivace con occasioni da ambo le parti ma la Samp non concretizza

Il sabato del 33° turno di Serie A si chiude con l’interessantissima sfida tra Sassuolo e Sampdoria.

Primo tempo senza reti con le due squadre che rendono comunque interessanti i primi 45 minuti. Il Sassuolo manovra in maniera avvolgente e ha numerosi spunti tattici. Nonostante ciò è la Sampdoria ad andare più vicina al vantaggio. Prima ci prova al 10′ con Keita che arriva a rimorchio, calcia, e non volendo serve Jankto che però manda al lato. Poi sugli sviluppi del calcio piazzato è la volta ci Colley ma interviene Chiriches.

Le squadre si affrontano e offrano spettacolo alternandosi nella fase offensiva, senza però concretizzare le varie occasioni create fatta eccezione per il goal annullato al Sassuolo per offside.

Nella ripresa il Sassuolo torna a schierare l’unica punta Defrel con alle spalle Traore, Berardi e il neo entrato Boga, che viene molto cercato dai compagni. I padroni di casa aumentano il passo e la Sampdoria è costretta a difendersi molto bassa, anche perché le punte non riescono a tenere palla.

Come ci poteva aspettare a sbloccare il match è il Sassuolo e lo fa al 69′ con Berardi: cross di Locatelli a cercare l’attacante neroverde che dopo la respinta aerea di Colley si coordina e batte Audero in rovesciata.

Dopo il goal subìto la Sampdoria tenta di ritrovare il pareggio con Candreva e Keita, ma il Sassuolo tiene palla e gestisce anche la stanchezza, che ormai soffrono entrambe le squadre.

TABELLINO

MARCATORI: 68′ Berardi.

SASSUOLO (3-5-2): Consigli; Chiriches, Marlon (45′ Boga), Ferrari; Kyriakopoulos (61′ Rogerio), Traore, Locatelli, Lopez, Toljan (61′ Muldur); Berardi (84′ Magnanelli), Defrel (76′ Obiang). A disposizione: Pegolo, Auhan, Boga, Peluso, Karamoko, Samele, Oddei, Bourabia. Allenatore: De Zerbi.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Jankto( (79′ Askildsen), Damsgaard (79′ Leris); Gabbiadini (62′ La Gumina), Keita. A disposizione: Ravaglia, Letica, Rocha, Silva, Ekdal, Verre, Regini, Tonelli, Ferrari. Allenatore: Ranieri.

ARBITRO: Gariglio di Pinerolo. Assistenti: Giallatini di Roma 2 e Vono di Soverato. Quarto ufficiale: Marini di Roma 1. VAR: Di Paolo di Avezzano. AVAR: Costanzo di Orvieto.

ESPULSO: Benetti per proteste.

Lorenzo Vitale
Studente di Giurisprudenza all'Università di Salerno, aspirante Pubblico Ministero. Tra le mie passioni ci sono lo sport, la scrittura e il giornalismo d'inchiesta. Mi interesso particolarmente ai casi di cronaca nera irrisolti. Credo sia importante fare informazione per indurre alla riflessione, così da stimolare nelle persone lo sviluppo di un pensiero critico.

Covid-19

Italia
78,484
Totale di casi attivi
Updated on 29 July 2021 - 18:01 18:01