Mega sciopero Ryanair: a terra oggi 55 mila passeggeri

ryanair

La compagnia aerea low cost Ryanair ha indetto per oggi un grande sciopero che lascerà a terra i passeggeri di mezza Europa

Quello di oggi è solo un assaggio: Ryanair ha già annunciato che, a partire dal 27 Agosto, i suoi dipendenti osserveranno tre giorni di astensione dal lavoro. L’obiettivo è quello di ottenere un aumento di retribuzione e migliori condizioni di lavoro.

I piloti della compagnia aerea low cost chiedono altresì l‘assunzione diretta da parte dell’azienda e non tramite agenzie.

L’Europa che non vola

Ryanair oggi si è dunque trovata costretta a cancellare circa 200 voli, lasciando a terra circa 55 mila passeggeri tra Olanda, Germania, Irlanda, Svezia e Belgio. La compagnia ha garantito ai suoi avventori la possibilità di riprogrammare la tratta o di ottenere un rimborso sul volo cancellato; tutti gli altri, invece, arriveranno a destinazione.

Registi di questo mega sciopero sono i sindacati dei lavoratori.  Il tedesco Cockpit, in particolare, accusa la compagnia di non aver garantito adeguata copertura salariale ai dipendenti.

Parole a cui fanno eco quelle di Kenny Jacobs, chief marketing officer di Ryanair, che ha invece asserito: “I piloti tedeschi guadagnano circa 150.000 Euro l’anno. ben più dei colleghi delle altre compagnie low cost.