Milano: cade nella tromba delle scale Scuola
Foto da Pixabay

Il decreto scuola è stato votato con la fiducia dal Senato. Il provvedimento aveva raggiunto l’approvazione della Camera lo scorso 3 Dicembre

Un altro passo è stato compiuto dal Governo. Il decreto scuola è stato approvato in via definitiva. Dopo l’approvazione da parte della Camera arrivato lo scorso 3 Dicembre, il provvedimento ha avuto l’ok del Senato con il voto di fiducia chiesto dal Governo. Con 160 voti favorevoli, 121 contrari e nessuna astensione, il Senato ha approvato definitivamente il provvedimento, ponendo un nuovo tassello all’interno del Governo. Una nuova prova che il nuovo esecutivo vuole dare per evidenziare il distacco dal precedente.

Il decreto scuola, che fu approvato in prima lettura dalla Camera il 3 Dicembre scorso, prevede norme per il reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e di abilitazione dei docenti. Diventerà ufficialmente legge con la pubblicazione del testo sulla Gazzetta Ufficiale.
Il Senato ha approvato in via definitiva il decreto scuola. Ci abbiamo lavorato tanto. In meno di tre mesi abbiamo dato alcune risposte che sono un punto di partenza importante per mettere ordine nel sistema di istruzione. Ringrazio i colleghi di maggioranza e di governo per la collaborazione che ha caratterizzato questo percorso.” ha dichiarato il sottosegretario all’Istruzione, Università e Ricerca, Lucia Azzolina.

“Potevamo fare meglio? Io credo che intanto abbiamo posato una pietra. Questo decreto è un inizio, non un punto d’arrivo. Ora dobbiamo costruire una visione nuova di scuola. Servono regole chiare. Innovazione perché la scuola deve stare al passo con i tempi. Non ci saranno rivoluzioni calate dall’alto: metteremo a frutto le tante pratiche già esistenti e messe in campo dai nostri stessi insegnanti.” ha poi concluso.