Scuola, le proposte del Cspi al Ministro dell’Istruzione Azzolina



Decreto Scuola
immagine da pixabay

Il Cspi ha fatto pervenire al Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina alcune proposte per la Scuola in vista della fine di quest’anno scolastico e l’inizio del prossimo

Sostituire, per gli allievi della scuola elementare, la valutazione in decimi con un giudizio espresso tramite il documento preposto e allargare i tempi tra la discussione della tesina finale e lo scrutinio per quanto concerne gli esami di Terza Media (cosa per la quale la Ministra ha già assunto personale impegno): sono queste alcune delle proposte fatte pervenire dai membri del Cspi alla titolare del Ministero dell’Istruzione Lucia Azzolina per la scuola, in vista della fine di quest’anno formativo e dell’inizio del prossimo.

Per quanto riguarda l’esame di Maturità, invece, il Consiglio Superiore per la Pubblica Istruzione raccomanda l’utilizzo di un protocollo di sicurezza nazionale “stringente, dettagliato e prescrittivo a garanzia della salute di tutto il personale coinvolto” altrimenti si opterà (come già si caldeggia da tempo) per un colloquio orale in remoto.

In previsione del prossimo anno il Cspi dice “sarà necessario intervenire tempestivamente con provvedimenti normativi che riducano il numero minimo di alunni di ogni istituzione scolastica dimensionata e il numero minimo di alunni per classe e, di conseguenza, determinino l’aumento degli organici di tutto il personale della scuola, dirigente, docente, amministrativo”

 

Leggi anche