Serie A finita e prossimo anno a 22 squadre: la proposta della Lega



Serie A
Foto: Facebook Lega Serie A

L’emergenza Coronavirus potrebbe non far riprendere la Serie A: la maggioranza dei club sono per lo stop definitivo. E per la prossima stagione…

In questo momento di grande emergenza in Italia per il Coronavirus, i membri della Lega Serie A si riuniscono per decidere sul futuro del massimo campionato italiano.

Fermo ormai da inizio marzo ed esclusa la possibilità di ripartire ad aprile, la FIGC ha parlato di un rush finale da effettuare tra maggio e giugno, così da rispettare anche le scadenze dei contratti di vari giocatori in scadenza al 30 giugno.

Ma non è così semplice secondo i vertici della Lega: infatti, la paura è che l’emergenza non sarà finita entro maggio e pertanto l’ipotesi forte è quella di chiudere anticipatamente il campionato, qualora non si riuscisse a ripartire entro maggio. Inoltre, si stanno facendo largo anche le ipotesi per quanto riguarda la prossima stagione.

Come riporta La Gazzetta dello Sport, l’idea della Lega è quella di non far “retrocedere” nessuna squadra (le ultime tre attualmente sono Brescia, Spal e Lecce) ma bensì aggiungere altri due club, provenienti dalla Serie B, ovvero le due squadre candidate alla promozione diretta (Benevento e Crotone), così da formare un campionato ‘inedito’ da 22 squadre.

Infine, convince molto meno la proposta della UEFA di ripartire addirittura a giugno e concludere a luglio. Il motivo è legato alle questioni contratto spiegate in precedenza: i club vorrebbero rispettare tutte le scadenze per poi ripartire normalmente da luglio.

Leggi anche