Serie A
Immagine di redazione

La Serie A è giunta alla 37esima giornata, nonché penultima. Ad aprire le danze sono il match tra Genoa e Atalanta e quello tra Spezia e Torino, seguiti da Juventus-Inter e Roma-Lazio. Quest’oggi invece si parte con il lunch match tra Fiorentina e Napoli, proseguendo con Udinese-Sampdoria, Benevento-Crotone e Parma-Sassuolo. Alle 20:45 toccherà a Milan e Cagliari, mentre lunedì sera cala il sipario sulla penultima giornata di Serie A con Verona-Bologna.

Potrebbe interessarti:

Udinese-Sampdoria 0-1

Per la 37esima giornata di Serie A l’Udinese ospita la Sampdoria di Ranieri in una gara il cui primo tempo si assesta su ritmi blandi. Non si assiste, infatti, ad un grande spettacolo, con il gioco bloccato a centrocampo.

Nella ripresa qualche spunto rende più interessante la gara. Al 64′ la Sampdoria ha un’occasione con Leris che serve Gabbiadini ma il suo sinistro viene deviato da Becao. La svolta arriva solo all’86′ quando i blucerchiati ottengono il calcio di rigore che vale il vantaggio. Sul dischetto va Quagliarella che spiazza Musso e regala l’1-0 alla Sampdoria.

Al 91′ l’Udinese va vicino al pareggio con Walace che dai 25 metri lascia partire un tiro potentissimo. Audero però ci mette i pugni e salva il vantaggio.

TABELLINO

UDINESE (3-5-1-1): Musso; Becao (89′ Ouwejan), Bonifazi, Zeegelar (58′ Samir); Molina, De Paul, Walace, Makengo (58′ Forestieri), Stryger Larsen; Pereyra; Okaka (73′ Llorente). A disposizione: Gasparini, Scuffet, Battistella, Micin, Palumbo, Basha. Allenatore: Gotti.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva (89′ Damsgaard), Thorsby, Ekdal, Leris (65′ Jankto); Keita (74′ Verre), Gabbiadini (74′ Quagliarella). A disposizione: Ravaglia, Letica, Rocha, Torregrossa, Askildsen, Regini, La Gumina, Ferrari. Allenatore: Ranieri.

MARCATORI: 87′ rig. Quagliarella.

ARBITRO: Gariglio di Pinerolo

AMMONITI: Thorsby, Okaka, Walace.

Benevento-Crotone 1-1

La penultima giornata di Serie A vede il Benevento affrontare il Crotone. Il primo spunto della partita è di Ounas che brucia in velocità Depaoli e Glik e poi conclude ma il pallone termina alto. Sul ribaltamento di fronte al 13′ arriva il goal del Benevento firmato Lapadula. Letizia va al cross, smorzato da Hetemaj per Lapadula che batte a rete con il destro.

Il Benevento continua ad attaccare dopo il vantaggio, complice anche la superiorità numerica. Al 27′ i sanniti hanno un’incredibile occasione con Roberto Insigne che dalla destra lascia partire il sinistro che si stampa sull’incrocio dei pali. Sullo scadere del primo tempo ancora una ghiotta opportunità per i sanniti con Lapadula che serve Schiattarella tutto solo davanti a Festa. Il portiere dei calabresi però ipnotizza il giocatore giallorosso e salva il Crotone.

Il secondo tempo inizia con un Benevento carico e determinato che riesce a partire spesso in contropiede, anche perché il Crotone si allunga molto. Dopo i primi 15 minuti però i sanniti abbassano leggermente il ritmo, mantenendo sempre il controllo del gioco ma senza cercare ossessivamente il raddoppio.

Nel finale di gara arriva la beffa: al 93′ Simy riporta in parità il risultato con una deviazione ravvicinata.

TABELLINO

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Depaoli (36′ Tuia), Glik, Barba, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Ionita (20′ Improta); Insigne (84′ Gaich), Caprari (46′ Dabo); Lapadula. A disposizione: Manfredini, Lucatelli, Tello, Viola, Di Serio, Sanogo, Pastina, Diambo. All.: Inzaghi

CROTONE (3-5-2): Festa, Magallan, Marrone (46′ Pereira), Golemic; Djidji, Zanellato (64′ Rojas), Cigarini (66′ Petriccione), Benali (67′ Vulic), Molina; Ounas (85′ Dragus), Simy. A disposizione: Cordaz, Crespi, Luperto, D’Aprile, Rispoli, Riviere. All.: Serse Cosmi

MARCATORI: Lapadula (13′), Simy (93′)

ARBITRO: Giacomelli (Trieste)

AMMONITI: Glik, Gaich (Benevento); Marrone, Magallan (Crotone)

ESPULSO: Golemic (Crotone)

Parma-Sassuolo 1-3

Al Tardini per la 37esima giornata di Serie A arriva il Sassuolo di De Zerbi. Primo tempo dominato dai neroverdi, che fanno un maggior possesso palla e subiscono la rete del pareggio sull’unica vera offensiva dei gialloblu.

Al 15′ gli ospiti vanno vicino al vantaggio con Boga, che dopo un scambio con Berardi entra in area e calcia impegnando Sepe. Ma è al 24′ che si sblocca il match con il Sassuolo che guadagna una calcio di rigore trasformato da Locatelli.

Passano pochi minuti e al 32′ arriva il pareggio del Parma firmato Bruno Alves: sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla fascia destra il difensore dei ducali trova il tiro al volo sul secondo palo che finisce all’angolo alto alla sinistra di Consigli.

Anche nel secondo tempo è il Sassuolo ad avere il controllo del gioco, in attesa di poter far male alla retroguardia del Parma. E dopo svariati tentativi l’affondo fatale arriva al 62′ con la rete di Defrel. L’attaccante francese si coordina e in acrobazia trova il goal sfruttando al meglio il cross dalla trequarti di Berardi. Passano appena 6 minuti e i neroverdi calano il tris con Boga che viene servito sull’inserimento e calcia di potenza sotto la traversa battendo Sepe.

Nel finale Consigli si deve dar da fare per salvare il risultato. L’estremo difensore prima respinge la conclusione al volo di Pellè, poi il tiro potente da posizione ravvicinata di Gervinho.

TABELLINO

PARMA (3-5-1-1): Sepe; Dierckx (70′ Zagaritis), Bruno Alves, Valenti; Laurini (78′ Bani), Sohm (56′ Brugman), Kurtic, Hernani, Busi; Brunetta (70′ Gervinho); Cornelius (78′ Pellè). A disposizione: Colombi, Rinaldi, Balogh, Bani, Traoré, Camara. Allenatore: D’Aversa.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur (57′ Toljan), Chiriches, Ferrari, Rogerio; Locatelli, Lopez (64′ Traore); Berardi, Defrel (64′ Caputo), Boga (79′ Obiang); Raspadori (57′ Djuricic). A disposizione: Pegolo, Marlon, Ayhan, Peluso, Haraslin, Bourabia, Kyriakopoulos. Allenatore: De Zerbi.

MARCATORI: 25′ rig. Locatelli, 63′ Defrel, 70′ Boga (S); 32′ Bruno Alves (P)

ARBITRO: Marco Piccinini della sezione di Forlì

AMMONITI: Kurtic (P)

Letture Consigliate