Lazio-Torino, Serie A

Un super Keita e una doppietta di De Paul (poi espulso) consentono a Samp e Udinese di uscire vincitrici dai primi due anticipi di Serie A

La 31esima giornata di Serie A si apre con due anticipi alle 15, dai quali escono vittoriose l’Udinese e la Sampdoria. Dopo un primo tempo disastroso, Ranieri la ribalta con i cambi nella ripresa e ringrazia una super prestazione di Keita (entrato in tutti e tre i gol); l’Udinese loda la solita prestazione da fuoriclasse di De Paul che, con una doppietta, piega il Crotone condannandolo praticamente alla Serie B.

Potrebbe interessarti:

Crotone-Udinese 1-2

Primo tempo senza troppe emozioni allo Scida di Crotone dove per vedere la prima conclusione insidiosa bisogna attendere il minuto 28 quando S.Molina manda di poco alto un gran sinistro dai 30 metri. È l’Udinese a dettare i ritmi collezionando tiri dalla bandierina senza mai impensierire la retroguardia calabrese.

Ad accendere la gara ci pensa il solito Rodrigo De Paul al 41’ con un destro piazzato sul secondo palo da interno area su assist di Nestrorovki che manda le squadre a riposo sul punteggio di 0-1.

Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo, ritmi bassi e poche emozioni. Al 66′, però, Reca guadagna un calcio di rigore per il Crotone per fallo di mano di N. Molina. Sul dischetto si presenta il solito Simy che spiazza Musso e segna il suo 17esimo gol stagionale.

La parità, però, dura appena 5 minuti ed è ancora De Paul a riportare in vantaggio i bianconeri sul solito assist di Pereyra. Il Crotone ore le deve provare tutte e all’88’ va vicinissimo al gol del pareggio ancora con Simy ma la sua zampata si stampa sul palo.

La squadra di Serse Cosmi acquista fiducia e al 90′ arriva l’espulsione di De Paul per una bruttissima entrata su Molina. Dopo 5′ minuti di recupero Massimi manda tutti sotto la doccia decretando la vittoria dell’Udinese per 2-1.

Crotone-Sampdoria
Fonte immagine: Profilo Twitter ufficiale Lega Serie A

Crotone-Udinese: risultato e tabellino

Reti: 41′ De Paul, 68′ Simy, 74′ De Paul

CROTONE (3-4-2-1): Cordaz; Djidji, Golemic, Cuomo (83′ Riviere); P. Pereira (46′ Rojas), Petriccione (77′ Cigarini), S. Molina, Reca; Ounas (77′ Zanellato), Messias; Simy.  Allenatore: Cosmi.

UDINESE (3-5-2): Musso; Bonifazi, Nuytinck, Samir; N. Molina (92′ Becao), De Paul, Walace (70′ Arslan), Pereyra, Stryger Larsen; Nestrorovki (70′ Forestieri); Okaka. Allenatore: Gotti.

Arbitro: Massimi di Termoli

Ammoniti: 48′ Pereyra, 94′ Forestieri

Espulsi: 90′ De Paul

Sampdoria-Verona 3-1

Il Verona di Juric parte molto forte creando diversi grattacapi alla difesa blucerchiata. Al 12’ Lasagna conquista un calzio di punizione dai 25 metri che Lazovic trasforma con un’ottima esecuzione per lo 0-1. Trovato il gol de vantaggio, non si arresta la pressione offensiva del Verona che va vicina al raddoppio con un colpo di testa di Zaccagni sul quale Audero risponde presente.

Nella ripresa Ranieri ribalta la sua squadra effettuando subito tre cambi che nel giro di un minuto portano subito al gol del pareggio. Cross dalla destra di Candreva per Keita sul cui tiro al volo interviene Dawidowicz, la carambola porta la palla sul sinistro di Janko che fa secco Silvestri sul primo palo.

Ancora Keita protagonista dell’azione che porta al gol del sorpasso della Samp su calcio di rigore di Gabbiadini (73′ minuto), guadagnato proprio dall’attaccante senegalese che ha avuto un impatto strepitoso sul match. I blucerchiati adesso sono in completo controllo del match e trovano anche il gol del 3-1.

Calcio di punizione dalla trequarti battuta da Adrien Silva, Thorsby approfitta di un’uscita avventurosa di Silvestri, lo anticipa e regala il doppio vantaggio ai suoi. Dopo un palo di Dawidowicz in pieno recupero la partita termina sul punteggio di 3-1 per la Sampdoria.

Fonte immagine: Profilo Twitter ufficiale Lega Serie A

Sampdoria-Verona: risultato e tabellino

Reti: 13’ Lazovic, 46′ Jankto, 73′ Gabbiadini, 82′ Thorsby

SAMPDORIA (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Janko, Thorsby, Silva, Damsgaard (46′ Candreva); Verre (46′ Keita); La Gumina (46′ Gabbiadini). Allenatore: Ranieri.

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Gunter (77′ Lovato), Dimarco; Faraoni, Sturaro (59′ Tameze), Barak (77′ Favilli), Lazovic; Salcedo (81′ Colley), Zaccagni (59′ Bessa); Lasagna. Allenatore: Juric.

Arbitro: Dionisi di L’Aquila

Ammoniti: 12’ Verre, 61′ Faraoni, 72′ Tameze, 81′ Dawidowicz

Letture Consigliate