Smartphone fantastici a basso prezzo? Ecco alcuni consigli



smartphone

L’era in cui per avere uno smartphone dalle qualità elevate e capace di rispondere a ogni esigenza dell’utente, bisognava spendere centinaia o addirittura migliaia di euro è terminata

Gli smartphone cinesi hanno risolto questo problema dato che offrono, a prezzi stracciati, caratteristiche alla pari o, in alcuni casi, superiori a quelle di telefono di grande marche ( e con prezzi esageratamente superiori).

Per anni gli Italiani hanno pensato che i cellulari cinesi non fossero altro che copie difettose dei prodotti Americani o Italiani. Quest’idea risultava essere vera fino a qualche anno fa, dato che da anni le case produttrici Cinesi, immettono sul mercato prodotti di alta qualità, che addirittura intimoriscono produttori del calibro della Apple, Samsung, Nokia.

Perché scegliere uno smartphone Cinese?

La risposta è semplice, per avere un prodotto perfetto a un prezzo estremamente ridotto.
A differenza da ciò che in molti pensano, tale prezzo non influisce minimamente sulle prestazioni del telefono.

Infatti questi smartphone hanno un sistema operativo Android, come la maggior parte dei telefoni attualmente in uso, hanno il playstore e quindi offrono la possibilità di scaricare qualsiasi applicazione o social.

Per quanto concerne l’apparato hardware, questi smartphone hanno processori di produttori cinesi come Qualcomm e Snapdragon MediaTek, produttori che forniscono anche i principali colossi mondiali della telefonia.

Una memoria che parte dai 15 giga, fino ad arrivare ai 256 giga, memoria ulteriormente espandibile tramite schede micro-SD. Inoltre, caratteristica ultima ma non per importanza, quasi tutti i telefoni permettono contemporaneamente l’utilizzo di due sim telefoniche, con la tecnologia chiamata Dual Sim, caratteristica che risulta essere fondamentale per chi vuole dividere la vita lavorativa dalla sfera di contatti personali.

Perché costano molto meno rispetto alla concorrenza?

Gli smartphone cinesi sono smartphone economici in quanto, a differenza dei colossi come HTC, Samsung ed Apple, non pagano milioni e milioni di euro in marketing, pubblicità, striscioni pubblicitari, accordi come sponsor a grandi eventi o a grandi squadre sportive, sono solo alcune delle attività che fanno lievitare il prezzo. Inoltre nel momento in cui si compra un telefono di questi colossi, si paga anche l’immagine e quindi il marchio. In questa enorme spesa, l’hardware, e quindi il telefono reale, costa solo l’un quarto del prezzo reale.

I prodotti cinesi non hanno questi costi, in quanto devono combattere con una concorrenza molto più grande rispetto al resto del mondo, dato che la maggior parte dei telefoni viene prodotta in questa nazione, per questo le attività di marketing vengono quasi del tutto ignorate, il risultato è un telefono con un prezzo molto più conveniente.

A questo prezzo equivale un prodotto dalle stesse caratteristiche rispetto a quello dei grandi produttori, in quanto le tecnologie utilizzati e i componenti sono gli stessi.
I componenti infatti sono di brand cinesi come Xiaomi, THL e Cubot, marchi che forniscono i produttori di tutto il mondo. I colossi della telefonia infatti, usano questi prodotti per poi mettere sul mercato telefoni a prezzi esorbitanti.

Dove trovarli?

Non essendo eccessivamente pubblicizzati, trovare lo smartphone cinese ideale, risulta essere una scelta particolarmente ardua. A risolvere questo problema vi è il sito Chinahandys.net, esso offre una vastissima gamma di cellulari, tutti rigorosamente recensiti, mostrando a pieno quali sono i PRO e quali i CONTRO, di ogni cellulare. Questo sito risulta essere una vera e propria guida all’acquisto, in quanto presenta differenze tra prodotti e indica dove trovarli al prezzo migliore.

Ultimi smartphone cinesi di fascia medio-bassa

Per quanto concerne questa categoria, i produttori cinesi offrono una vastissima gamma, volta ad accontentare anche il cliente dai gusti più difficili. Tra questi i telefoni che risultano essere i migliori sono:

LeECO LeRee Le 3

Frutto della collaborazione tra l’azienda cinese LeEco e il nuovissimo produttore REE (acronimo di Russian and Eastern Europe), questo telefono è uno dei migliori sul mercato per quanto concerne il rapporto qualità-prezzo. Il design è quello solito dell’azienda LeEco, totalmente in plastica e alluminio per una scocca davvero pratica e leggera, disponibile sia color oro che grigio.
173 grammi di telefono in policarbonato e acciaio, a prova di urti, che garantiscono un telefono pratico e maneggevole.

Sul retro vi è la doppia fotocamera, lo scanner per le impronte digitali e il flash LED, di particolare importanza è la posizione dello scanner, che garantisce una facilità di sblocco unica. A completare il quadro dell’estetica vi è il logo LeRee, vero e proprio tocco di classe.

Questo modello presenta un display da 5,5 pollici, con i sensori e la fotocamera posti vicino al padiglione, come solito di questa casa produttrice.
Il display è di formato 16:9, con una risoluzione di 1920×1080 pixel, una densità di 400 pixel per pollice con una risoluzione di 2K.
Il display non è protetto dal Gorilla Glas, il che rende il telefono più sensibile agli urti.
Lo schermo registra al massimo 10 tocchi contemporaneamente, senza ritardi.
La luminosità risulta essere elevata, circa 542 lux al centro dello schermo e 509 lux ai lati, ma vera e propria ciliegina sulla torta del display è la stabilità dell’angolo della visuale.

Il sistema operativo è un Android 6.0 Marshmallow, una versione non proprio di ultima generazione ma che garantiscono la riuscita di tutte le funzioni principali di cui un’utente medio necessità.
La RAM è la LPDDR3 di 3 Gigabyte e dona al telefono una buona rapidità, velocità che oscilla tra gli 8,7GB/s a 5,8 GB/s in base alle particolari condizioni in cui si trova il telefono.

La memoria è di 32 giga, un risultato non perfetto, considerato che non è possibile ampliare ulteriormente la memoria, mentre lo scompartimento per le SIM può contenere due NANO-SIM.

La fotocamera è doppia ed è di 13 megapixel della Sony, una delle migliori fotocamere attualmente in circolazione, presente in molti telefoni di ultima generazione di fascia medio-alta.

Il risultato è un telefono eccellente considerando il prezzo, circa cento euro per un telefono che riesce a competere con colossi che costano il doppio se non il triplo.
Vera e propria ciliegina sulla torta risulta essere la fotocamera, davvero sbalorditiva, che garantisce scatti mozzafiato.

Honor 7X

La Honor, brand che produce telefoni di fascia medio-alta ha prodotto un telefono dalle caratteristiche mozzafiato, sto parlando dell’Honor 7X, un telefono che di solo 200 euro che riesce ad annientare la concorrenza.
Il sistema operativa è un Androd 7.0 Nougat, non di ultimissima generazione ma comunque uno dei migliori in circolazione.
Il telefono è un quad core estremamente veloce, che garantisce prestazioni perfette, senza rallentamenti o attese e la possibilità di utilizzare applicazione in multitasking.
Il telefono ha 4 Giga di RAM che viaggiano alla velocità di 6 GB/s. La memoria interna è di 64 Gigabyte, con valori pari a 140 Mb/s in scrittura e 50 MB/s al secondo.

L’Honor 7X presenta una fotocamera da 8 mega pixel, che riesce a cattura perfettamente i dettagli e registrare video di qualità superiore alla concorrenza, unica nota negativa, il telefono non riesce a registrare in 4K.

La batteria è di 3340mAh, un po bassa per un telefono del genere, considerato il fatto che non esiste una ricarica veloce e che quindi per caricare il telefono occorrono più di due ore.

Concorrente principale di questo telefono è lo Xiaomi Mi A1, in quanto per lo stesso prezzo offre un sistema operativo Android 8.0 e una fotocamera migliore, ma che non riesce a competere per design e qualità costruttive con l’Honor 7X.

Leggi anche