Snapchat, come essere online in pochi semplici passi

Prima PaginaSnapchat, come essere online in pochi semplici passi

Hai sentito parlare tutti di Snapchat e non hai idea di cosa sia? Snapchat è uno degli ultimi social network usciti sul web e permette di creare messaggi che si autodistruggono, scattare foto o video divertenti e condividerle nei posti più disparati

In relativamente poco tempo, Snapchat è riuscito a ritagliarsi una fetta di utenti tali da raggiungere un valore stimato di circa 18 miliardi di dollari e, secondo Bloomberg, 150 milioni di utenti attivi ogni giorno.

Dato che il suo utilizzo non risulta essere tra i più immediati, ecco una breve guida proprio per i neofiti di questo social network!

Fase di registrazione

snapchat_1Una volta scaricata ed installata l’app dal rispettivo store, la prima cosa che dovremo fare è quella di iscriverci al social network. I dati necessari, ovviamente, sono nome, cognome, data di nascita, numero di telefono ed indirizzo email. Il nome utente, a differenza dei dati appena elencati, deve essere unico e una volta inserito non può essere più cambiato quindi vi consigliamo di prestare attenzione a questa scelta, dato che, se un giorno vorrete cambiarla, dovrete registrare NECESSARIAMENTE un nuovo account.

Dopo aver inserito tutti i dati, vi verrà chiesto di rispondere ad una semplice domanda per dimostrare che non siete un robot. Basterà indicare le immagini nelle quali appare il fantasmino simbolo di Snapchat.

snapchat_2
Il prossimo passo sarà quello di “permettere” all’app di accedere ai propri contatti, in modo da indicarci già chi, dei nostri amici, utilizza Snapchat, proponendoci poi di seguirli automaticamente. Questo passo può essere saltato, in modo da evitare che i nostri contatti vengano “scandagliati” dall’app e salvaguardare la nostra privacy.

Le storie, gli snap e le chat

Snapchat è diventato famoso, fondamentalmente, per 3 funzioni:

  • Snap: sono foto o video di vario tipo che possono essere personalizzati nei modi più disparati. E’ possibile inviarli ad amici direttamente in forma privata e si cancelleranno dopo al massimo 10 secondi;
  • Storie: come per Instagram, Whatsapp o Facebook le storie sono un insieme di Snap che però resteranno visibili ai propri contatti per un massimo di 24 ore dalla pubblicazione;
  • Chat: è una classica chat proprio come avviene su Messenger con l’unica differenza che quando si esce dalla conversazione essa andrà persa e non potrà essere più recuperata in nessun modo.

Come postare qualcosa su Snapchat

snapchat_3
Probabilmente, appena avrete accesso all’app, resterete un pò sconcertati perché, rispetto ai social network a cui siamo abituati, l’unica cosa a cui ci ritroveremo davanti sarà ciò che vede la nostra fotocamera con i vari pulsanti.

Oltre ai classici pulsanti per accendere/spegnere il flash ed a quello che ci permette di cambiare fotocamera, avremo a disposizione un’icona a forma di fantasmino che ci reindirizzerà al nostro profilo, il pulsante in basso a sinistra che ci permetterà di accedere alle chat e quello in basso a destra per le storie e sezione Discovery.

Ma andiamo passo passo, prendendo familiarità prima con il nostro profilo. Esso sarà composto con il nostro nome utente, scelto in fase di registrazione, ed una sorta di codice QR che avrà la solita forma di fantasmino e con una cornice gialla contenente dei puntini neri che variano da utente ad utente e che ci identificheranno univocamente.

Se un nostro amico vuole iniziare a seguirci, può inquadrare questo “codice snapchat” con la fotocamera dell’app aperta e l’operazione sarà immediata. Se anche voi vorrete seguire qualcuno, dovrete semplicemente fare la stessa operazione appena descritta con il vostro dispositivo!

Nella stessa schermata c’è, inoltre, la possibilità di vedere chi vi sta già seguendo tramite il pulsante “Mi hanno aggiunto” e, ovviamente, avrete la possibilità di inserire manualmente degli utenti senza dover ricorrere alla fotocamera ed al codice descritto poco fa.

Detto questo, potrete decidere chi può seguirvi tramite la gestione della privacy. Potrete mostrare le vostre storie a tutti (impostazione pubblica), solo ai vostri seguaci o solo ad una sezione ristretta di persone da voi scelte.

Le foto ed i video

snapchat_4

Per scattare foto o girare video vi basterà premere sul cerchio in basso sulla home dell’app. Precisamente, premendo solo una volta scatteremo una fotografia, invece, tenendo premuto il pulsante, verrà girato un video. Per poter aggiungere dei filtri alle nostre immagini una volta scattate, basterà scorrere il dito verso sinistra. Questi filtri possono aggiungere automaticamente dei campi come il luogo in cui ci si trova o la temperatura e toccando i pulsanti in cima allo schermo si potranno aggiungere delle icone, del testo o disegnare a mano libera.

Per inviare uno Snap, dopo aver scattato una foto, c’è la possibilità di inviarlo ad un nostro amico. Premendo in basso a sinistra sull’icona del timer, si potrà decidere quanto a lungo resisterà la nostra foto prima di autodistruggersi dopo essere stata visualizzata. Può variare da 1 secondo per i più “simpatici” fino ad un massimo di 10 secondi. L’icona affianco, invece, ci permetterà di salvare la foto nel rullino del dispositivo, quella a forma di quadrato per creare una storia. Con quella azzurra con la freccia si potrà inviare lo snap. Toccandola si apre l’elenco dei contatti e lì potrete scegliere la persona interessata.

Nel caso in cui si riceve uno snap, ci verrà notificato ed aprendo la notifica partirà un timer che ci indicherà per quanto tempo potremo ancora guardarlo. Avrete la possibilità di guardarlo ancora una sola volta tramite il comando replay ma tenete conto che sarà l’unica volta in cui potrete effettuare l’operazione. L’utente che ha inviato lo snap può controllare se e quando è stato ricevuto, aperto e (come da qualche settimana per Instagram) verrà notificato anche un eventuale screenshot.

Usando le Storie invece è possibile rendere pubbliche le nostre foto o i nostri video a tutti i nostri contatti. Come detto poco fa, basterà premere sul quadrato dopo aver scattato la fotografia e i nostri contatti non saranno limitati dai pochi secondi come per gli snap ma avranno ben 24 ore di tempo per guardare quante volte vorranno foto e video.

Per vedere invece le storie delle persone che seguiamo, dovremo premere i tre pallini in basso a destra. In cima avremo le nostre storie nel caso in cui ne avremo pubblicate almeno una nelle ultime 24 ore, poi ci sarà qualche post preso dalla sezione Discover (di cui parleremo a breve) insieme alle storie più seguite della giornata (anche di persone che non seguiamo) in modo da esplorare meglio l’intero mondo di Snapchat.

Cos’è la sezione Discover

snapchat_5

Andiamo a scoprire invece di cosa di tratta la sezione Discover nominata più volte in questa guida! Prima di tutto, per raggiungere la scheda Discover dovremo, dalla schermata delle storie, scorrere il dito verso sinistra. Una volta fatto, ci troveremo davanti a dei post simili alle storie curati da media noti come Mtv, BuzzFeed e Cosmopolitan che sono fondamentalmente delle riviste messe in risalto in una sezione dedicata dell’app.

Ora veniamo ad una delle funzioni più popolari di Snapchat: sto parlando proprio delle facce! Cani, gatti, altri animali, linguacce… Chi più ne ha, più ne metta! E’ questa la funzione che ha fatto più forza facendo crescere il successo di questo social network a dismisura!

Per usare queste facce, maschere e quant’altro vi basterà tenere premuto il dito sul viso inquadrato dalla fotocamera frontale del vostro dispositivo. Una volta fatto apparirà una griglia in cui potrete scegliere l’effetto desiderato. In sostanza, il software riconoscerà i movimenti del viso, della bocca, degli occhi e vi applicherà l’effetto scelto in automatico; ad esempio, quella del cane farà apparire una lingua lunga non appena aprirete la bocca. Ovviamente, potrete sia scattare foto che girare video utilizzando questi effetti.

Ecco quindi il funzionamento di questo “stranosocial network. Tutto quello che resta da fare ora è solo esplorare quanto più possibile questo social network. Ricordate che una volta messi dei contenuti sui social saranno di dominio pubblico (salvo per determinate impostazioni della privacy) quindi se avete problemi a mostrarvi al pubblico provate a farlo prima gradualmente in quanto anche se le storie durano al massimo 24 ore chiunque può effettuare uno screenshot o fare una foto alla storia con il dispositivo di qualcun altro!

 

Simone Di Paolo
Da sempre appassionato di tutto ciò che riguarda l'informatica, la musica, la chitarra ed i videogiochi. Non perdo mai un'occasione di parlare e/o condividere le mie conoscenze con chiunque abbia interessi in comune!

Covid-19

Italia
78,484
Totale di casi attivi
Updated on 30 July 2021 - 05:02 05:02