Sneijder dice basta, si ritira uno degli eroi del “Triplete”

Instagram Sneijder

Wesley Sneijder ha annunciato il suo ritiro dal mondo del calcio. L’olandese è stato uno degli eroi del “triplete” dell’Inter nel 2010

A 35 anni e dopo una carriera gloriosa che ha avuto il suo apice nel 2010, si ritira Wesley Sneijder, elegante ed estroso trequartista che ha fatto le fortune di Inter e Nazionale Olandese. L’olandese ha appena portato a termine il suo contratto che da 18 mesi lo legava al club qatariota dell’Al-Gharafa e ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo per entrare nella dirigenza dell’Utrecht, sua città natale: “il mio amore per la città di Utrecht è grandioso“.

Si chiude così una pagina grandiosa della storia del calcio olandese ma anche del calcio di Milano, sponda Inter. Sneijder è stato infatti uno dei protagonisti indiscussi del “triplete vinto dall’Inter nel 2010, con la vittoria della Champions League nella notte di Madrid stampata nel cuore e nella memoria di tutti i tifosi nerazzurri. Nell’estate dello stesso anno, Sneijder ha poi trascinato la Nazionale “Oranje” alla finale Mondiale prima di soccombere al gol di Iniesta ai supplementari. Secondo molti addetti ai lavori, nel 2010 il Pallone d’Oro lo avrebbe meritato di vincere proprio l’olandese ma alla fine la giuria ha optato per il solito Messi, con il numero 10 dell’Inter finito quarto.

Wesley Sneijder si congeda dal calcio giocato con un palmares di tutto rispetto: una Champions League, un Mondiale per club, un campionato olandese, tre Supercoppe d’Olanda, due Coppe d’Olanda, un campionato spagnolo, una Supercoppa di Spagna, un campionato italiano, due Coppe Italia, una Supercoppa italiana, due campionati turchi, tre Supercoppe di Turchia e tre Coppe di Turchia.