Incidente nucleare in Russia: 5 morti e cosa sappiamo



Incendio Russia
Immagine da Pixabay

Si è consumata una tragedia, durante i lavori d’ingegneria e manutenzione tecnica, alla base militare in Russia. Il bilancio attuale è di 5 morti

Cinque sono state le vittime del tremendo incidente verificatosi in Russia, alla base militare di Severodvinsk (regione di Arkhangelsk) durante i test del motore jet.

Le persone coinvolte sono state trasportate a Mosca e ricoverate presso il centro biofisico nazionale di Burnazyan con sintomi di esposizione alle radiazioni.

L’incidente alla base militare

Secondo quanto riferito dall’agenzia Tass, avrebbero perso la vita esperti della Rosatom (agenzia nucleare russa) e funzionari del ministero della Difesa, i quali stavano facendo dei test presso la base militare su “fonti di energia isotopiche destinate al motore a combustibile liquido“.

Il dipartimento di comunicazione della Rosatom, citato da Interfax, ha dichiarato in una nota: “Altri tre dei nostri colleghi hanno riportato lesioni e ustioni di varia gravità”. Si specifica anche che “la tragedia è avvenuta durante i lavori d’ingegneria e manutenzione tecnica delle fonti isotopiche nel motore a propellente liquido.

Le radiazioni

In queste ore, Greenpeace Russia ha richiesto che il Rospotrebnadzor, l’autorità russa per i consumatori, determini “quali radionuclidi sono stati dispersi nell’aria e se esiste una minaccia per la salute umana“. Secondo l’organizzazione ambientalista e la sezione regionale del ministero delle Emergenze russo, il livello di radiazioni dell’area sarebbe salito vertiginosamente, fino a registrare un tasso 20 volte superiore rispetto al naturale.

Anche nelle vicine nazioni europee è allarme radiazioni, le informazioni che trapelano da diverse testate e fonti, affermano che la gravità di quanto accaduto sia superiore al dramma di Chernobyl.

Leggi anche