Stampante 3d: come costruire una casa in 24 ore



Stampante 3d

Stampante 3d: la ditta emiliana Wasproject rivoluzionerà il Greenbuilding costruendo case in terra e fango in 24 ore

La stampante 3d sta velocemente calcando l’onda del suo successo, sbaragliando letteralmente tutte le invenzioni degli ultimi secoli. Grazie a questa fantastica tecnologia, chiunque, con poche nozioni di modellazione tridimensionale e gli “ingredienti” giusti, può stampare un qualsiasi oggetto dal proprio computer di casa.

La tecnologia del 3d printing, non porta inevitabilmente soltanto all’abbattimento delle frontiere tecnologiche, ma anche di quelle economiche. Stampare un oggetto tridimensionale, nonostante si affidi a una sofisticata tecnologia, ha infatti un costo estremamente ridotto e contenuto, sia se si tratti di stampare un piccolo giocattolo, che un intero edificio.Stampante 3d

La ditta emiliana Wasproject ha raccolto la sfida di progettare una stampante 3d che fosse in grado di “costruire” una casa in sole 24 ore. La stampante 3d Giga Delta, ha infatti il potere di realizzare un intero edificio sostenibile utilizzando come materiali, terra e fango. Lunga 12 metri, completamente smontabile e dal costo di 50.000 euro, questa incredibile macchina può essere trasportata in qualsiasi paese in via di sviluppo, solitamente vittime di calamità naturali, e stampare in poche ore un’intera abitazione per chi ne ha la necessità.

Questa straordinaria invenzione, non solo permetterà di risparmiare sui costi di lavorazione costruendo case in materiali completamente naturali e sostenibili, ma permetterà di andare oltre il concetto di edilizia, a cui siamo normalmente abituati. Sarà infatti possibile stampare ogni tipo di forma e di curva nuova, senza ricorrere all’utilizzo abituale di mattoni, travi e pilastri.

Il progetto, pensato per artigiani e imprese di costruzione nel settore della stampa 3d in architettura, sarà presentato all’Expo 2015 di Milano, insieme ai progetti di numerose altre ditte impiegate della stampa tridimensionale nell’edilizia. Dal 3 al 7 marzo sarà possibile ammirare, nelle sale espositive del “3d print hub”, la prima stampa in diretta di una casa in argilla e fango.

Leggi anche