milan
Foto: Milan Twitter

Arriva al 94′ il pareggio beffa della Stella Rossa: un Milan da turnover non va oltre il 2 a 2 in casa dei serbi. A San Siro sarà battaglia

Dopo la sconfitta contro lo Spezia ci si aspettava una risposta dal Diavolo, arrivata solo in parte: al Marakanà finisce con un pareggio beffa per 2 a 2. Milan punito da una difesa imprecisa e un arbitro inadeguato.

Potrebbe interessarti:

Iniziano bene i rossoneri e sono ben due i gol annullati alla squadra di Pioli nei primi minuti: prima c’è fuorigioco su Castillejo, e poi Theo tocca il pallone con il braccio prima di insaccare a porta vuota.

I padroni di casa tentano soprattutto il tiro dalla distanza, ma Donnarumma si fa trovare pronto su tutte le occasioni.

L’occasione più ghiotta del primo tempo capita sui piedi di Ante Rebic, servito in profondità da Krunic dopo uno splendido aggancio volante: il sinistro del croato finisce però alto sulla traversa.

A tre minuti dalla fine del primo tempo arriva il vantaggio del Milan: inserimento di Castillejo sulla destra e traversone che trova la deviazione goffa di Pankov nella sua porta

Inizia con un approccio horror il secondo tempo dei rossoneri e il braccio di Romagnoli regala il calcio di rigore ai serbi: Kanga dal dischetto è perfetto e pareggia i conti.

Non ci sta il Milan e al 59′ il penalty è per il Diavolo: il tocco su Theo Hernandez è dubbio, ma il VAR conferma e lo stesso spagnolo spiazza Borjan e riporta sopra gli ospiti

Dopo il nuovo vantaggio e l’espulsione di Rodic al 77′ la strada sembra tutta in discesa: ma la beffa e dietro l’angolo e all’ultimo minuto Pavkov trova l’incredibile gol del 2 a 2 su calcio d’angolo.

Un pareggio che non pregiudica il passaggio del turno ma lancia ancora ombre sulla tenuta fisica e mentale della squadra di Pioli.

Letture Consigliate