Sting al Bataclan: “Abbiamo il compito di ricominciare la vita”



bataclan, sting

Ad un anno dall’attentato che ha segnato per sempre le vite di molti parigini, il Bataclan rinasce dalla polvere con il concerto di Sting. Ingresso negato agli Eagles of Death Metal

Erano le 21:42 del 13 novembre 2015 quando la musica all’interno del Bataclan venne bruscamente interrotta dalle raffiche dei proiettili di 3 jihadisti che colpirono a morte 90 persone. Ad un anno da quella tragedia, il teatro simbolo della musica di Parigi rinasce con Sting.

Un minuto di silenzio ad inaugurare la serata, un momento di profonda commozione e le parole in francese di Sting:

Stasera abbiamo due compiti: onorare i morti e ricominciare la vita. Non li dimenticheremo.

Sulle dolci note di Fragile, ad un anno dalla tragedia il Bataclan rinasce, identico nella struttura, ma segnato inevitabilmente da quelle vittime.

“La pioggia di domani laverà via le macchie, ma qualcosa rimarrà per sempre nelle nostre menti” bataclan, sting

1500 spettatori, tra i quali i parenti delle vittime e gli stessi sopravvissuti, si sono uniti in un unico grande grido:“Spedirò un S.O.S. al mondo!” sulle note di Message in A Bottle.

Due ore di spettacolo alternati da nuovi e vecchi successi. Forti emozioni contrastanti e probabilmente nessuno meglio di Sting poteva segnare questa rinascita.

In chiusura del concerto The Empty Chair una canzone scritta per James Foley, il giornalista statunitense ucciso dall’Isis, in Siria nel 2014.

Nonostante l’avvertimento sulla stampa francese del co-direttore Jules Frutos, due membri degli Eagles of Death Metal, il gruppo che suonava la sera dell’attentato, hanno tentato ugualmente di assistere al concerto di Sting.

Sono venuti, non li ho fatti entrare. Ci sono cose che non possono essere perdonate – ha dichiarato Frutos.

Il cantante del gruppo metal infatti, aveva affermato di sospettare che i terroristi fossero riusciti ad irrompere nel Bataclan con l’aiuto dei vigilanti presenti in sala quella sera.

Il ricavato dei biglietti del concerto di Sting sarà interamente devoluto alle associazioni per le vittime degli attentati di Parigi: Life for Paris e 13 onze 15: Fraternité-Verité.

Per la giornata di oggi invece, sono previste numerose cerimonie. Il presidente Hollande e il sindaco Hidalgo si recheranno sui sei luoghi colpiti dai terroristi e omaggeranno le vittime con una targa commemorativa.

Leggi anche