Stranger Things, la terza stagione non sarà l’ultima



stranger things
Stranger Things

Si erano fatti sempre più insistenti i rumors secondo cui la terza stagione di “Stranger Things” sarebbe stata l’ultima. Ma i creatori della serie hanno fugato ogni dubbio

Matt e Ross Duffer, creativamente noti come Duffer Brothers, confermano: la terza stagione di “Stranger Things” non sarà l’ultima.

Eppure, nell’ultimo periodo le voci circa un possibile congedo della serie sci-fi di Netflix dopo tre stagioni, si erano fatte talmente insistenti da gettare nel panico i fans di mezzo mondo.

Per fortuna, a sedare gli animi, ci hanno pensato con un comunicato congiunto, Netflix ed i fratelli Duffer i quali, mentre preparano la produzione degli otto nuovi episodi, si dicono comunque impegnati anche in altri progetti che fanno parte dei loro accordi contrattuali con il servizio di streaming con sede in Olanda.

Stranger Things 3 ed oltre

Altra dichiarazione, altro fraintendimento: vuoi vedere, devono aver pensato i fans, che il fatto di essere impegnati in altri progetti sia, per i fratelli Duffer un modo indolore per congedarsi dal team creativo della serie che li ha fatti conoscere a livello internazionale, dopo la terza stagione?

Nulla di più inventato: se dovessero essere confermate, come da idea iniziale, anche una quarta ed una quinta stagione di “Stranger Things” i fratelli Duffer vi figureranno ancora come registi ed head-writers, fatto salvo il loro impegno come produttori.

La sinossi ufficiale ed il cast della terza stagione

Questa la sinossi ufficiale della terza stagione della serie con Winona Ryder e David Harbour:

È il 1984 e i cittadini di Hawkins, nell’Indiana, si stanno ancora riprendendo dagli orrori del Demogorgone e dai segreti dell’Hawkins Lab. Will Byers è stato salvato dall’Upside Down, ma una più grande e sinistra entità ancora minaccia quelli che sono sopravvissuti.

Confermato l’intero cast inclusi i giovanissimi “senatori” e ormai lanciatissimi attori della serie quali Millie Bobby Brown, Gaten Matarazzo e Finn Wolfhard.

 

Leggi anche