“Il candidato va alle elezioni”, il nuovo programma di PIF su TV8



pif

Pif lancia un nuovo programma su TV8 dal titolo “Il candidato va alle elezioni”

Pif lancia un nuovo programma dal titolo “Il candidato va alle elezioni”: la prima puntata è andata in onda ieri sera, 20 febbraio, su TV8 a cui seguiranno altre due puntate.

Il conduttore intervisterà i protagonisti delle elezioni politiche del 4 marzo 2018, affiancato dal collega e amico Mauro Casciari.

C’è da dire che, realizzare un ulteriore programma dedicato alla politica può essere un vero e proprio “suicidio mediatico”, eppure Pierfrancesco Diliberto, per tutti Pif, ha deciso di rischiare ed ha fatto bene.

Il format è quello noto e collaudato de Il testimone: telecamera alla mano, Pif segue i protagonisti nei loro comitati elettorali, durante i comizi e nel loro lavoro quotidiano cercando di andare oltre ai soliti slogan elettorali.

Ed è proprio questo l’aspetto vincente del programma: per una volta sentiamo dire ai politici cose nuove.

Pif cerca di svelare il lato umano degli intervistati, senza però tralasciare i punti critici dei vari programmi elettorali.

Il conduttore ride, scherza e mette il dito esattamente nella piaga: non ci sono le urla tipiche degli studi televisivi, ma la telecamera costringe il politico ad un faccia a faccia diretto con il pubblico.

Nelle prime due puntate de Il candidato va alle elezioni, andate in onda ieri sera, Pif ha incontrato Luigi Di Maio, candidato premier del Movimento 5 Stelle, il Presidente uscente del Senato Pietro Grasso per Liberi e Uguali e Giorgia Meloni per Fratelli d’Italia.

Martedì prossimo (27 febbraio) incontrerà Emma Bonino di “+Europa”, Simone di Stefano di “Casapound”, Andrea Dusi di “10 volte meglio”, Viola Carofalo di “Potere al Popolo”Mario Adinolfi de “Il Potere della Famiglia”.

E poi ancora Marco Ferrando di “Per una sinistra rivoluzionaria”, Roberto Fiore di “Italia agli Italiani”, Nino Galloni di “Partito Valore Umano”, Antonio Ingroia di “Lista del Popolo per la Costituzione” e Riccardo Bruno di “Partito Repubblicano Italiano-ALA”.

Silvio Berlusconi ha risposto ‘No, grazie’, mentre con il leader della Lega Nord
Matteo Salvini ci sarà un nuovo tentativo in questi giorni.

 

Leggi anche