Streghe: la rete americana CW lavora al reboot



Streghe

La serie cult del 1998, “Streghe” potrebbe presto tornare in onda. La rete americana CW ha infatti ordinato la produzione dell’episodio pilota del reboot

È proprio il caso di dire “Tremate, Tremate: le Streghe son tornate“.

Forse però sarebbe meglio dire stanno per tornare, tutto dipenderà da quanto la rete americana CW, che per ora pare avere ordinato l’episodio pilota dell’ennesimo reboot del suo palinsesto, è disposta a credere nel progetto.

Dove eravamo rimasti

Certo sarebbe un gran ritorno, molto atteso dai fans della serie che dal 1998 al 2006 ci ha tenuti tutti incollati ai teleschermi per ben 178 puntate: a dirla tutta già l’anno scorso si era parlato di un reboot, progetto che poi è finito nell’oblio.

Ora, la rinnovata squadra produttiva della serie che vede Jennie Urman come produttrice, Jessica O’Toole ed Amy Rardin alla sceneggiatura e Brad Silberling dietro la macchina da presa sembra avere le idee più chiare: il reboot si farà ma non sarà ambientato, come in un primo momento era stato ipotizzato, negli Anni ’70 bensì nel presente.

Di cosa parla “Streghe”

La serie si concentra sulle vicende delle sorelle Halliwell, Piper (Holly Marie Combs), Phoebe (Alyssa Milano) e Prue, interpretata da una Shannen Doherty richiestissima (leggi di più QUI), che scoprono di avere inaspettati poteri magici.

La terza stagione si è conclusa con la morte di Prue, ma il suo posto nel clan è stato subito preso da Paige (Rose McGowan), sorellastra ritrovata delle Halliwell.

Leggi anche