Ceferin, Superlega, Uefa
Foto: YouTube

L’Uefa inizia ad impugnare le armi contri i tre club che non si sono dissociati dalla Superlega: possibile violazione delle normative

Continua la lotta verbale tra l’Uefa e i membri fondatori della Superlega. Nove squadre hanno ormai abbandonato il progetto e hanno accettato le sanzioni, la situazione è diversa per la Juventus, il Barcellona e il Real Madrid. Questi tre club non hanno ancora rinunciato al progetto in modo trasparente e l’Uefa ha intenzione di agire subito.

Potrebbe interessarti:

L’Uefa ha annunciato di aver aperto un’indagine e nominato gli ispettori per le violazioni delle normative e dei Regolamenti da parte delle tre società ancora convinte della Superlega.

“Stando a quanto riportato nell’articolo 31(4) del Regolamento Disciplinare dell’UEFA, degli ispettori della Commissione Etica e Disciplinare sono stati oggi incaricati di condurre un’indagine disciplinare riguardo una potenziale violazione delle normative UEFA da parte di Real Madrid, Barcellona e Juventus in relazione al cosiddetto progetto Superlega”.

Non è stato ancora fornito nessun calendario circa le indagini, ma di solito le accese disciplinari seguono di almeno venti giorni la nomina degli ispettori. Sarà un’estate molto calda, sperando che il dialogo possa avere la meglio sugli interessi di entrambe le parti. Se il calcio è veramente dei tifosi, è il momento di mettere da parte i coltelli e usare la bocca.

Letture Consigliate