Teoria del gender: arriva il no secco dal MIUR



Viene smentita ufficialmente la notizia/allarme circa l’insegnamento della “Teoria del Gender” nelle scuole primarie

In risposta al recente “allarme”, il MIUR risponde oggi con una nota ufficiale (in allegato QUI), inviata a tutte le scuole chiarendo l’errata interpretazione dell’articolo 16 della legge 107/2015 data dai social e mai avallata dalle fonti ufficiali.

Il sopraccitato articolo infatti, risponde all’esigenza di dare puntuale attuazione ai principi di pari dignità e non discriminazione così come espressi negli artt. 3, 4, 29,37 e 51 della costituzione, al fine quindi di «Trasmettere la conoscenza e la consapevolezza riguardo i diritti e i doveri della persona, costituzionalmente garantiti».

Il comunicato tuttavia specifica che «Tra i diritti e i doveri e le conoscenze da trasmettere non rientrano in alcun modo né le “ideologie gender” né l’insegnamento di pratiche estranee al mondo educativo».

In parole povere, nessuna probabilità che l’insegnamento della “Teoria del Gender” possa arrivare sui banchi di scuola.

Leggi anche