Tessera europea di assicurazione malattia: tutto quello che c’è da sapere



Tessera

Tessera europea di assicurazione malattia: tutto quello che c’è da sapere sul documento che dà diritto all’assistenza sanitaria statale in caso di prolungata permanenza in uno degli Stati Membri

La permanenza di uno Stato nell’Unione Europea ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi. Senza addentrarci nel folto bosco dei lati negativi di questa appartenenza, parliamo di uno dei servizi offerti dall’Unione ai suoi cittadini: la tessera europea di assicurazione malattia. Si tratta di un documento che dà diritto all’assistenza sanitaria statale in caso di prolungata permanenza in uno degli Stati Membri, ed è totalmente gratuita. L’assistenza sanitaria segue le norme vigenti nel singolo Paese, nel rispetto dei costi corrisposti dagli assistiti dello stato in cui si vuole risiedere.

Tessera europea di assicurazione malattia
Tessera europea di assicurazione malattia ecco come funziona

Alcune informazioni sulla tessera

Ovviamente ci sono alcune regole da seguire nel momento in cui si intende usufruire della tessera. Essa, innanzitutto, non costituisce un’alternativa all’assicurazione di viaggio, e dunque non copre costi come il volo di ritorno nel proprio Paese o ancora il rimborso di eventuali beni smarriti o rubati. Inoltre, ancora, non copre i costi dell’assistenza sanitaria privata nel Paese di destinazione.
Seguendo quello che è un trend sempre più diffuso, ovvero quello di recarsi all’estero per sottoporsi a determinate cure mediche, evidentemente non fornite nel proprio Paese di appartenenza, o troppo costose, è bene sapere che la tessera europea di assicurazione malattia non copre i costi di eventuali spostamenti finalizzati unicamente alla somministrazione di tali cure.
Va da se, quindi, che i servizi garantiti non sono sempre totalmente gratuiti. Bisogna tenere sempre in considerazione i sistemi sanitari dei singoli stati, mettendo in conto che i servizi gratuiti nel proprio, in un altro Paese dell’Unione potrebbero essere a pagamento, regola che vale ovviamente anche in caso contrario.

Leggi anche